Il medico di Malattie Imbarazzanti: “Italiani usano il coronavirus come scusa per fare siesta”

malattie imbarazzanti, coronavirusSecondo Christian Jessen, conduttore e medico del programma Malattie Imbarazzanti, il coronavirus sarebbe una scusa per gli italiani per avere una lunga siesta

Parole contro gli italiani che inevitabilmente hanno innalzato un polverone quelle pronunciate da un noto personaggio televisivo inglese e medico. Stiamo parlando del dottor Christian Jessen, conduttore del programma Malattie imbarazzanti trasmesso anche in Italia, secondo il quale la pandemia di coronavirus verrebbe ‘sfruttata’ dagli italiani per avere “una lunga siesta” ma scusandosi per la consapevolezza del fatto che le sue parole potrebbero sembrare razziste. Jessen, incurante del fatto che nel Belpaese il bilancio di contagiati e vittime di coronavirus continua inesorabilmente a crescere, ha infatti sottolineato: “Questo potrebbe sembrare un pò razzista e dovrete scusarmi, ma non pensate che il Coronavirus sia un po’ una scusa? Gli italiani usano delle scuse per chiudere tutto e smettere di lavorare per un po’, per avere una lunga siesta”.

Christian Jessen d’accordo con Boris Johnson sulle misure contro la pandemia

Un’intervista che ha generato non poco imbarazzo in uk, quella del dottor Jessen intervenuto a Fubar Radio nel corso di uno speciale sul coronavirus. Sottolineando poi di trovarsi pienamente d’acordo con le decisioni di Boris Jonhons il quale si è detto intenzionato a ritardare la chiusura delle scuole: “Sono davvero d’accordo con lui – ha spiegato – Penso che sia un’epidemia vissuta più nella stampa che nella realtà. Voglio dire, se pensi all’influenza stagionale, senza prenderla troppo sul serio, l’influenza uccide migliaia ogni anno”.