Accoltella brutalmente il suo povero gattino. Donna condannata a due anni di prigione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:44

donna gatto accoltellatoUna donna che ha pugnalato selvaggiamente il suo “gatto terapeutico” è stata condannata a due anni di prigione, con divieto di possedere un animale in futuro. 

Pur avendo inizialmente negato di avere persino un gatto, Celina Shead alla fine ha confessato alla polizia di aver pugnalato la gattina di nome Ginger per ben venti volte, prima di lanciare il corpo senza vita dell’animale da una finestra del secondo piano.

Un altro gatto è stato recuperato dall’appartamento di Shead al momento del suo arresto.

In tribunale, gli agenti della polizia del Nuovo Galles del Sud hanno affermato che lo sguardo della donna era “sinistro”, quasi sorridente, mentre raccontava loro cosa aveva fatto.

La donna ha assassinato brutalmente il gatto terapeutico

Il procuratore della polizia Adrian Walsh ha dichiarato al tribunale locale di Manly che la donna non ha mostrato alcun rimorso.

La polizia è stata chiamata dopo che i vicini hanno sentito la donna lanciare urla all’indirizzo del povero animale. Era la mattina del 23 ottobre. Gli agenti, intervenuti sul posto, hanno trovato in cucina un coltello colmo di sangue, con la pelle del gatto attaccata all’arma. Inoltre, erano presenti schizzi di sangue su un tappeto.

Il cadavere del gatto è stato trovato in un’aiuola sotto la finestra dell’appartamento.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!