Il giallo degli hotel di Cristiano Ronaldo trasformati in ospedali per il coronavirus: come stanno le cose?

Arriva la smentita della storia riguardante gli hotel in Portogallo di proprietà del calciatore che sarebbero dovuti essere trasformati in strutture ospedaliere gratuite

Da un po’ di giorni è in circolo sui social media una notizia riguardante Cristiano Ronaldo ed il suo contributo filantropico contro il coronavirus. E’ stato in particolare riportato che il calciatore avesse deciso di trasformare i suoi hotel in Portogallo in ospedali per aiutare a gestire l’epidemia di coronavirus, offrendo l’uso gratuito di queste strutture ospedaliere a tutta la popolazione.

La bufala partita da un quotidiano sportivo spagnolo

La bufala ha iniziato a circolare sul web in modo capillare a seguito della pubblicazione di un post Instagram di Edgar Caires, ex marito di Elma Aveiro, una delle sorelle del fuoriclasse della Juventus. Caires aveva ripubblicato l’articolo del quotidiano spagnolo Marca. Le affermazioni sono diventate immediatamente virali, e sono stati in molti ad elogiare il gesto altruistico della superstar juventina. Ad un certo punto, però, l’articolo originale è scomparso.

Qual è stata la reale origine della fake news

Alla fine a verificare le fonti ci ha pensato il giornale Observador”, che ha confermato la smentita. Ha poi spiegato che, in realtà, tutto è nato dalle affermazioni di Paula Carvalho, presidentessa dell’associazione benefica “Essencia Humana”. L’attivista ha poi rettificato e confessato di essere stata “tratta in errore da un’altra persona”, scusandosi per aver fornito false fonti alle agenzie di stampa.

Anche Ronaldo è attualmente in quarantena

Nel frattempo però Cristiano è stato posto in quarantena nella sua villa sull’isola di Madeira, dopo che il suo compagno di squadra Rugani è risultato positivo al test. L’ex calciatore del Manchester United e del Real Madrid ha espresso sui social profonda preoccupazione per la diffusione del covid-19, esortando le persone a rispettare i protocolli igienico-sanitari e le direttive dell’OMS: “Parlo da figlio, padre e semplice essere umano preoccupato per gli sviluppi che tutto il mondo sta affrontando in questi giorni”.

Leggi anche -> Coronavirus, Serie A: Manolo Gabbiadini della Sampdoria è risultato positivo – VIDEO

Leggi anche -> Coronavirus, Juventus: Daniele Rugani è risultato positivo – VIDEO

Leggi anche -> Coronavirus, LeBron James e l’ipotesi delle porte chiuse: “Io in un palazzetto vuoto non gioco”

Leggi anche -> Paul Cascoigne ha mangiato il pipistrello legato al coronavirus ed è finito in ospedale