Coronavirus, convulsioni e tachicardia per una bimba di 4 anni a causa dell’ibuprofene: la testimonianza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:14

Un patrigno avverte i genitori che somministrare l’ibuprofene per fronteggiare il Coronavirus potrebbe peggiorare le condizioni di salute dei figli.

Dalla Gran Bretagna arriva una testimonianza che potrebbe essere utile a molti genitori che si trovano nella condizione di dover contrastare il Coronavirus nei figli. A riportarla è il tabloid britannico ‘Daily Star‘ e riguarda una coppia che ha temuto di perdere la figlia. Tutto è cominciato quando una bimba di 4 anni di Bristol ha sviluppato diversi sintomi influenzali tra cui mal di gola, tosse e febbre. I genitori erano andati in cerca del paracetamolo, ma nello store non c’erano più scorte ed hanno ripiegato sull’ibuprofene.

Leggi anche ->Coronavirus, morti due impiegati delle Poste a Bergamo: “Chiudete gli uffici postali” – VIDEO

Presto la coppia si è accorta che il medicinale somministrato alla bimba stava semplicemente peggiorando le condizioni di salute della figlia: “Dopo nemmeno un’ora dalla somministrazione è peggiorata drasticamente – spiega il patrigno Dan Collins – ha cominciato a respirare affannosamente, il suo battito cardiaco è accelerato improvvisamente, non si riusciva a sollevarle la testa, tremava, ha cominciato a sentirsi molto male e la temperatura è salita a 39.7°”.

Leggi anche ->Coronavirus, l’ex Ministro Giulia Grillo ancora contro la disinformazione: il caso della fake news sull’Arbidol

Coronavirus, genitore preoccupato: “Non date l’ibuprofene ai figli con il coronavirus”

Preoccupati, hanno chiamato un’ambulanza. I paramedici sono riusciti a ristabilire le sue condizioni di salute e successivamente gli hanno detto che non avrebbero dovuto darle l’ibuprofene. Memore di quella brutta esperienza, il genitore ha voluto lanciare un appello a tutti gli altri per evitare che commettessero lo stesso errore: “Se il vostro bambino presenta i sintomi del Coronavirus, non date loro l’ibuprofene”.

Questa raccomandazione viene fatta già da diverso tempo sia in Italia che in Francia e sono diversi gli esperti che in questi giorni hanno spiegato che i dati dimostrano che l’ibuprofene peggiora i sintomi e può prolungare la malattia. Nella guida del sistema sanitario inglese, invece, c’è scritto che la medicina può essere utilizzata anche in questi casi. Per questo motivo diversi esperti hanno mosso delle critiche chiedendo che le linee guida vengano aggiornate. Uno di questi è Ian Jones, virologo dell’Università di Reading, che al ‘The Guardian’ ha dichiarato: “Ci sono numerose evidenze scientifiche che mostrano come l’ibuprofene aggrava le condizioni o le prolunga. Quelle raccomandazioni devono essere aggiornate”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!