Coronavirus, cosa fare se finisce la carta igienica nei supermercati: consigli utili dall’Inghilterra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:57

In Inghilterra c’è stata una corsa alla carta igienica nei supermercati: i tabloid offrono ai sudditi di sua maestà delle valide alternative.

Se inizialmente il governo britannico aveva preso sotto gamba l’emergenza Coronavirus, adesso c’è stato un dietro front netto da parte del primo ministro Boris Johnson. I cittadini inglesi sono invitati a rimanere in casa, evitando pub ed altri luoghi di aggregazione. Come successo in quasi tutta Europa, infatti, le misure di sicurezza prevedono una forma light di auto quarantena. Al momento i casi di contagio sono solamente 1,950, ma secondo gli esperti potrebbero essere molti di più nei prossimi giorni e toccare il mostruoso numero di 200.000. Anche il bilancio dei decessi, per il momento, è più basso che nelle altre Nazioni (71), ma anche questo numero, malauguratamente è destinato a crescere.

Leggi anche ->Coronavirus, solo 15 minuti per dire addio al proprio padre contagiato: la terribile testimonianza da Manchester

La notizia delle restrizioni ha mandato nel panico i cittadini britannici che adesso temono una diffusione ampia della pandemia anche nel loro territorio. Come capitato altrove, anche lì c’è stata una corsa folle ai supermercati ed ai piccoli market. I generi di consumo che sono stati acquistati maggiormente sono l’acqua e la carta igienica. Interi reparti sono stati svuotati delle scorte e in molti casi i cittadini che sono arrivati in ritardo non hanno potuto rifornirsi dell’utile strumento di igiene intima.

Leggi anche ->Coronavirus, effetti della paura da pandemia: nel mondo si compra la carta igienica, in Usa le armi

Coronavirus, come sostituire la carta igienica: i consigli dalla Gran Bretagna

Situazioni simili si sono verificate in ogni parte del mondo ed è possibile che l’arrivo di nuove scorte tardi ad arrivare. Se per quanto riguarda il cibo ed i beni di prima necessità, infatti, gli operatori del settore hanno rassicurato i cittadini sul rifornimento continuo, la stessa velocità probabilmente non ci sarà per quanto riguarda la carta igienica. Per ovviare al problema, il ‘Mirror‘ offre ai propri lettori una serie di metodi alternativi con i quali ovviare alla mancanza.

Il primo sostituto è ovviamente l’utilizzo di un bidet. In Italia ogni casa è provvista di questo utilissimo servizio igienico, ma in Uk la situazione è differente. Per chi dunque non avesse a disposizione il bidet si consiglia l’utilizzo di salviette per bambini o salviette imbevute. Alternativamente si consiglia una carta igienica di tessuto che opportunamente lavata potrebbe essere riutilizzata, o ancora della stoffa. Se non vi doveste sentire (comprensibilmente) a vostro agio con queste ultime due soluzioni, potreste sempre usare un secchio con acqua o una Lota, strumento molto utilizzato in Asia e Arabia.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!