Coronavirus, l’Australia sceglie l’economia: “Chiudere le scuole sarebbe dannoso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:08

Il Coronavirus è arrivato anche in Australia ma, almeno per il momento, non sembra che il Primo Ministro del Paese voglia seguire l’esempio dell’Italia. Vediamo cos’ha deciso di fare

Chiudere le scuole non serve alla lotta contro il Coronavirus ma solo a danneggiare l’economia. È più o meno questo il pensiero espresso dal Primo Ministro australiano in merito alla pandemia da Covid-19 che inizia ad attecchire anche nel Continente oceanico. La scelta per cui stanno optando i politici è diversa rispetto alla risposta che ha deciso di dare l’Europa, per cui l’Australia risponde alla chiusura con l’apertura. Scuole aperte– spiega il Primo Ministro Scott Morrison– nel segno di un interesse pubblico nazionale.

In Australia scuole aperte contro il Coronavirus, i contagiati sono 454. Sei i decessi

Come padre sono felice che i miei figli vadano a scuola. C’è solo una ragione per cui i tuoi figli non dovrebbero andare a scuola, se non stanno bene. C’è un interesse pubblico nazionale nel mantenere aperte le strutture.

Si è espresso in questi termini Scott Morrison, Primo Ministro dell’Australia, che ha deciso di non chiudere le scuole del Paese dinanzi al rischio che bimbi e personale docente possa contrarre e veicolare il Covid-19.

Intanto, anche nel Paese sta crescendo la cifra dei contagi: ad oggi, si parla di 454 persone positive e di 6 persone decedute.

In Australia scuole aperte contro il Coronavirus, perché la chiusura della scuole metterebbe in crisi gli ospedali

Chiudere le scuole in Australia sarebbe un danno per gli ospedali. Perché? Perché le strutture perderebbero circa il 30% del personale, che si troverebbe costretto a casa per badare ai figli improvvisamente liberi dagli impegni scolastici.

Secondo quanto riportato da GreenMe, sarebbero addirittura state la autorità sanitarie stesse a chiedere che le scuole rimangano aperte.

 “Questo (chiudere le scuole, ndr) metterebbe a rischio la vita delle persone. Pensiamo ai genitori, è nell’interesse della nazione tenere le scuole aperte e questo non sarà a discapito della salute dei bambini”, ha precisato Morrison a questo proposito.

Anche gli esperti sembrano appoggiare la scelta del Primo Ministro: l’epidemiologo Hassan Vally ha dichiarato che la chiusura delle scuole porterebbe a una serie di conseguenze indesiderate di cui il governo non può non tenere conto. Secondo lui chiudere andrebbe fatto solo se strettamente necessario. Linea, fino a ora, abbracciata anche dal Dipartimento della Pubblica Istruzione del NSW.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!