Coronavirus, 27enne morta pochi giorni dopo il parto: è la più giovane vittima del Covid-19

morta dopo il partoUna 27enne polacca ha dato alla luce il figlio e pochi giorni dopo è deceduta a causa del coronavirus. Aveva sviluppato una grave sepsi

Ha dato alla luce il suo bambino ma poi è morta in ospedale a causa del coronavirus. È il nuovo dramma di una giornata caratterizzata da oltre 600 decessi di persone contagiate dal Covid-19, che riguarda una 27enne polacca incinta, morta a soli 27 anni e considerata la vittima più giovane registrata fino ad oggi. Secondo la ricostruzione dei medici la donna lo avrebbe contratto dalla madre, rientrata dall’Italia con alcuni dei sintomi tipici del virus, che avrebbe però sottovalutato e trascurato. Come riferito dal nosocomio di Łańcut, nella provincia di Podkarpackie, la paziente è stata trasportata in ospedale una settimana dopo il parto, avvenuto con taglio cesareo.

Ricoverata per grave insufficienza respiratoria

Quando è arrivata in nosocomio presentava una grave indufficienza respiratoria: per questo è stata immediatamente ricoverata in terapia intensiva. Ma trascorsi alcuni giorni è stata operata d’urgenza, dopo che i medici le hanno diagnosticato la sepsi, una grave infezione batterica. L’intervento non è servito: dodici ore dopo è deceduta. Come sottolineato dal ministero della Salute polacco il coronavirus il decesso non è la conseguenza diretta del coronavirus ma è sopraggiunto a causa della sepsi. Ma occorreranno ulteriori esami perchè trattandosi di un’infezione, potrebbe essere stata provocata proprio dal virus. Oltre la metà dei pazienti ricoverati in ospedale per coronavirus, secondo quanto riferito dalla rivista The Lancet sulla base di studi condotti in due diversi ospedali cinesi, sviluppano proprio la sepsi