Lasciano morire una bimba di fame e di sete, arrestati i genitori: rischiano fino a 30 anni di carcere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:14
Ph Legacy/Miller County Sheriff’s Office

Crystal Morrow (24 anni) e il suo compagno Dustin Harley (19 anni) sono stati arresati per aver fatto morire la loro figlioletta di 7 mesi. La bimba è morta di fame e di sete

L’hanno lasciata a patire la fame e la sete fino a quando la morte non è sopraggiunta. La piccola Kimberly, 7 mesi di vita, è morta così e ora per la sua scomparsa- avvenuta nel mese di settembre del 2019- la Polizia dell’Arkansas ha tratto in arresto i suoi genitori: Crystal Morrow (24 anni) e il compagno Dustin Harley. I due sono accusati di omicidio di secondo grado.

Lasciano morire di stenti la loro figlia di sette mesi, la Polizia ha arrestato una coppia che vive in Arkansas

I genitori della piccola Kimberly, morta a 7 mesi di vita, dovranno ora rispondere di omicidio dinanzi a un tribunale dell’Arkansas. La piccola viveva a Fouke insieme ai genitori, la 24enne Crystal e il 19enne Dustin, e al fratello gemello. Insieme ai quattro vivevano anche altri tre bambini.

Nel settembre del 2019 la Polizia dello Stato americano ha ricevuto una segnalazione che ha portato gli agenti nell’abitazione della famiglia. Qui la tragica scoperta: la bimba era ormai quasi morta e anche il suo fratellino versava in gravissime condizioni di salute. Il personale medico giunto è soccorso è riuscito a rianimarla, ma inutilmente perché mentre veniva trasportata d’urgenza verso l’ospedale più vicino la piccola si è spenta.

Lasciano morire di stenti la loro figlia di sette mesi, i risultati dell’autopsia: denutrizione e disidratazione

Perché la piccola Kimberly è deceduta? Secondo quanto emerso dai sopralluoghi e dalle analisi effettuate rispettivamente nell’abitazione e sul suo corpicino, la piccola sarebbe stata privata di cibo e acqua fino al sopraggiungere della morte.

Il medico legale ha evidenziato segni fisici di disidratazione e malnutrizione, mentre sui lati della sua bocca, così come nel naso e nelle sue orecchie, è stata trovata traccia di secrezioni secche. Kimberly aveva un peso inferiore rispetto alla norma e non adeguato a una bambina di 7 mesi. La Polizia è ha scoperto che sia lei sia il fratello gemello venivano tenuti dai genitori in uno stato di abbandono assoluto. Lo testimoniano la culla in cui i due fratellini dormivano, praticamente colonizzata dagli scarafaggi, e il fatto che Kimberly sua stata rinvenuta quasi morta con addosso un pannolino sporco.

Buone notizie , invece, per il fratellino della vittima. Il piccolo è stato curato ed è riuscito a sopravvivere. Ora è stato affidato a un’altra famiglia, così come sono stati affidati gli altri tre bambini più grandi che vivevano in casa con la coppia (Metro.co.uk non chiarisce il tipo legame di parentela- se ce n’è uno- esistente tra i piccoli e gli adulti accusati).

I risultati scaturiti dall’indagine hanno portato all’arresto dei genitori di Kimberly. La coppia è stata arrestata lo scorso febbraio.  Rischiano di essere condannati a scontare fino a 30 anni di carcere.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!