Brusaferro, presidente dell’Iss: “Mascherine non necessarie se si mantiene la distanza di sicurezza”

Il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, ha sostenuto che le mascherine devono essere usate solo da chi ha sintomi influenzali: “Le mascherine non sono necessarie se si mantiene la distanza di sicurezza di almeno un metro”.

Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’uso delle mascherine.

Queste le sue parole ai microfoni di ‘Rai Radio2’ nel corso della trasmissione ‘I Lunatici’: Le mascherine non sono necessarie se si mantiene la distanza di sicurezza di almeno un metro. Devono usarle le persone che hanno sintomi respiratori, come tosse, raffreddore o altre cose. Ma per proteggere gli altri. Se uno vuole proteggersi perché durante il percorso non riesce a mantenere sempre la distanza, la mascherina è la soluzione, ma in carenza di mascherine si possono usare anche altri sistemi come sciarpe o foulard

Silvio Brusaferro (Iss): “Le mascherine non sono necessarie se si mantiene la distanza di sicurezza”

Dopo aver chiarito l’uso personale delle mascherine, Brusaferro ha parlato dell’evoluzione del coronavirus in Italia: “Bisogna fare di tutto affinché le curve del Nord non arrivino al Sud. Fare in modo che il numero di persone che si infetta sia più limitato e che quindi le persone che poi necessitano di cure presso ospedali o terapie intensive sia tale da poter essere approntato. Il distanziamento sociale, il mantenere le distanze, l’igiene personale, sono le misure importanti che limitano la diffusione del virus”.

E ancora: “Non dobbiamo illuderci rispetto a un piccolo calo, la capacità nostra di essere rigorosi nel rispettare le misure influirà certamente sulle dinamiche delle curve in tutte le regioni”.