Universo e alieni, il più grande radiotelescopio del pianeta ha captato dei segnali dallo spazio profondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:15

Fast è il radiotelescopio più grande mai costruito sul nostro pianeta. Si trova in Cina e avrebbe captato dei segnali provenienti dallo spazio profondo

L’universo che ci “invia” dei messaggi. Fast, il più grande e sensibile radiotelescopio mai costruito sul pianeta Terra, ha captato dei segnali (delle raffiche radio veloci e ripetute) che provengono da una zona dell’universo lontanissima da noi. Pensate: si parla di 3 miliardi di anni luce. L’annuncio è stato dato dall’Agenzia cinese Xinhua, e ora gli scienziati si interrogano sulla natura dei dati raccolti.

Scienziati captano segnali dallo spazio profondo, a 3 miliardi di anni luce da noi c’è qualcosa

Il Five-hundred-meter Aperture Spherical Telescope (foto), abbreviato in Fast, è un gioiello della tecnologia cinese. Si tratta di un radiotelescopio che per dimensioni (il suo diametro è di 500 metri e la sua superficie potrebbe contenere 40 campi da calcio) e per qualità non ha eguali sul globo terrestre. Perché parliamo di questo strumento?

In una zona della regione cinese del Guizhou, là dove sorgeva una montagna con dei villaggi tutto intorno oggi sorge lui. Solo lo strumento e niente altro intorno per un raggio di 5 km, in questo luogo ormai isolato della Cina: il Governo ha imposto a quasi 10mila persone (9110 per l’esattezza) di spostarsi per andare a vivere in delle case moderne appositamente messe a disposizione per loro. Lo scopo è quello di rendere il luogo in cui si trova Fast più silenzioso possibile, in modo che l’attività del radiotelescopio non subisca delle interferenze esterne.

Scienziati captano segnali dallo spazio profondo, il Fast è tarato per la ricerca di vita aliena

La notizia strabiliante, riportata da il Corriere della Sera, è che Fast è riuscito a captare delle FRB, cioè delle Fast Radio Bursts (raffiche radio veloci) che secondo gli scienziati sono state prodotte in un luogo dell’universo distante 3 miliardi di anni luce dal nostro pianeta. La fonte da cui provengono queste onde è sconosciuta. Si tratta di corpi celesti o di vita aliena? A quanto pare, Fast è tarato per la ricerca di “intelligenza extraterrestre”.

Al momento nulla è certo e gli esperti brancolano nel buio più assoluto. Fatto sta che, come testimonia anche qualche pubblicazione americana, si pensa già in prospettiva futura parlando dell’eventuale scoperta di un’esistenza certa degli extraterrestri. Sarebbe una fortuna o un disastro per la Terra? Il discorso si fonda su quello che potrebbe accadere in termini politici, vista anche la competizione esistente tra USA e Cina.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!