Coronavirus, De Luca controlla i cittadini con i droni: “Non si esce! Dove c***o vai?”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:31

Coronavirus: stanco della mancanza di disciplina dei messinesi, Cateno De Luca ha messo in campo i droni per sorvegliare il rispetto della quarantena.

Le immagini di Cateno De Luca che urla di fronte allo sbarco de traghetti per Messina sono diventate virali in tutta Italia. Il sindaco di Messina si è infuriato dopo l’ennesimo sbarco di cittadini italiani dal nord, alcuni di loro giunti in Sicilia senza una valida motivazione. Il primo cittadino ha chiesto al governo centrale una maggiore chiarezza nelle regole da rispettare e al governatore della Calabria un maggiore controllo degli sbarchi.

Leggi anche ->Coronavirus, Giulia Grillo in diretta da Messina mostra nuovi arrivi dei traghetti in Sicilia

In attesa di una risposta ufficiale da Roma, De Luca ha chiesto e ottenuto una banca dati di tutti coloro che desiderano prendere un traghetto per la Sicilia. Da ora, infatti, l’acquisto dei biglietti potrà essere fatto solo online. Verrà anche approntata una banca dati in cui saranno contenuti i dati anagrafici, la motivazione del viaggio ed il luogo in cui hanno intenzione di passare i giorni di quarantena.

Leggi anche ->Coronavirus, lieve stato febbrile per Angelo Borrelli: la conferenza stampa delle 18 salta – VIDEO

Coronavirus: De Luca utilizza i droni per controllare che i cittadini non violino la quarantena

L’impegno del sindaco di Messina nel contrasta comportamenti scorretti non si fermerà solamente al blocco degli sbarchi, ma anche al controllo dei cittadini. Per permettere di avere un controllo più radicale di tutte le zone della città, il sindaco ha deciso di far scendere in campo i droni. Sulla nuova iniziativa De Luca dice: “Non vedo l’ora di controllare tutti con gli schermi, droni ovunque, che come vi becca vi dirà: torna a casa, questa sarà la voce del drone”. Successivamente aggiunge di voler registrare un messaggio standard per tutti in cui dice: “Non si esce! Ma dove c***o vai? Questo è l’ordine del sindaco De Luca e basta, vi becco a uno a uno. Non vi posso impedire formalmente di uscire da casa? Bene, vi impedisco di passare sul suolo pubblico, non si esce da casa, né passiu né babbiu”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!