Ora legale 2020, cambia l’orario: ecco i rimedi per la salute

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:03

La notte tra sabato e domenica torna l’ora legale: le lancette degli orologi dovranno essere spostate un’ora avanti. Ecco alcuni rimedi per la salute.

Lo scorso anno l’Unione Europea aveva proposto ai Paesi membri un cambio definitivo dell’ora, lasciando dunque tutto l’anno uno dei due fusi. Al momento non è stata presa alcuna decisione in Italia ed anzi il governo ha presentato un’istanza dall’Unione Europea in cui chiede che venga mantenuto l’attuale formato con ora legale e ora solare. In ogni caso per il 2020 non era previsto alcun cambiamento e la notte tra il 28 ed il 29 marzo dovremo portare avanti di un’ora tutti i nostri orologi.

Leggi anche ->Ora legale 2020: si cambia orario? La decisione dell’Italia

Come da tradizione il cambio d’orario giunge poco dopo l’inizio della Primavera. La stagione è iniziata lo scorso 21 marzo, ma per il momento nessuno degli italiani ha percepito un miglioramento delle condizioni atmosferiche. Anzi, proprio in questa prima settimana è giunta una corrente fredda dalla Russia che ha portato ad un generale abbassamento delle temperature e fenomeni temporaleschi. Condizioni che mal si sposano con i disagi tipici che il cambio del fuso comporta per il nostro organismo.

Ora Legale: come risolvere le problematiche di salute

La perdita di un’ora di sonno spesso causa degli scompensi simili a quelli del jet lag che si prolungano nel tempo (in alcuni casi ci possono volere 3 settimane per abituarsi del tutto). Le persone in questo periodo possono sviluppare sonnolenza e stanchezza, problematiche che in genere comportano anche l’aumento dell’irritabilità.

Come contrastare questi noiosi effetti? Innanzitutto con una corretta alimentazione: bisogna evitare caffè, cibi grassi e alcolici, mentre è consigliata una dieta mediterranea. Un altro buon rimedio può essere un cambio delle abitudini di riposo. Gli esperti consigliano di andarsi a coricare un po’ prima del solito (da 20 minuti ad un’ora prima) e di svegliarsi, se possibile, con qualche minuto di ritardo. In questo modo si dovrebbe contrastare sonnolenza e stanchezza giornaliere e di conseguenza l’irritabilità.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!