Coronavirus, l’allarme degli 007 nel documento riservato: rischio rivolte soprattutto al Sud

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:16

rischio rivolte a causa del coronavirusSecondo gli analisti degli 007 il coronavirus potrebbe innescare ribellioni spontanee o organizzate specialmente nel Mezzogiorno d’Italia

La diffusione dell’epidemia di coronavirus nel sud Italia potrebbe innalzare il pericolo di rivolte sia spontanee che organizzate. L’allarme è stato lanciato dall’intellicence attraverso un report riservato preparato per la Presidenza del Consiglio e per mettere in guardia il Governo in merito ai fatori di rischio, soprattutto nel Mezzogiorno, che il coronavirus potrebbe portare con sè dal punto di vista sociale. L’economica sommersa da un lato, e la presenza su vasta scala della criminalità organizzata potrebbero, al momento si tratta comunque solo di uno scenario ipotetico, innescare vere e proprie ribellioni della popolazione generando disordini sociali potenzialmente difficili da arginare. L’intellicence, e nella fattispecie gli analisti degli 007, hanno così avvisato il Governo in merito alla possibilità che l’inevitabile chiusura di molte attività commerciali e la relativa crisi economica possano essere volano di situazioni di caos non facilmente gestibili.

L’attività di monitoraggio delle forze dell’ordine

Del resto sono diversi milioni i cittadini che hanno smesso di punto in bianco di guadagnare, a causa delle misure di contenimento legate al rischio di diffusione della pandemia di coronavirus. E gli analisti del Comparto intellicence stanno ragionando sui tempi di resistenza di queste persone. Una variabile alla quale bisogna poi aggiungere la presenza sul territorio della criminalità organizzata. Elementi che le forze dell’ordine stanno tenendo in forte considerazione nell’ambito delle attività di controllo e monitoraggio del Paese. Parallelamente si lavora, attraverso servizi di sicurezza dedicati, per capire come i più grandi cland d’Italia stiano affrontando l’emergenza.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!