Coronavirus, a Palermo cercano di scappare con la spesa: interviene la polizia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:28

Un gruppo di clienti ha cercato di rubare la spesa in un centro vendita della Lidl a Palermo: per sedare la ressa è dovuta arrivare la polizia.

Le restrizioni imposte dalle autorità per impedire la diffusione del contagio di Coronavirus sono sicuramente un perso che molti italiani devono imparare a sopportare. Peso che, raffrontato a quello che sono costretti a reggere medici e infermieri, appare minimo. Ciò nonostante è anche fisiologico che chi possiede meno si preoccupi di risparmiare e di come fare a sopravvivere senza lo stipendio mensile.

Leggi anche ->Coronavirus, giovane si toglie la mascherina e sputa sulla frutta: è follia in un supermercato

Ciò non giustifica quello che alcuni palermitani hanno cercato di fare ieri pomeriggio nel punto vendita Lidl che si trova in Viale Regione Siciliana. I clienti del supermercato, infatti, si sono riempiti il carrello e dopo hanno cercato di scappare con la merce senza pagarla. Inizialmente si sono lamentati con gli addetti del supermercato, sostenendo che i prezzi non fossero conformi a quelli scritti sul volantino, e insinuando che stavano cercando di lucrare sull’emergenza. Poi hanno cercato la via di fuga senza passare dalle casse. Intercettati dai dipendenti, è nata una lite, sedata dal pronto intervento delle forze dell’ordine.

Leggi anche ->Coronavirus, il Ministero della Salute stronca le fake news: tutte le risposte alle bufale

Palermo, clienti cercano di fuggire con la spesa: la conferma della Lidl

La notizia del tentato furto è stata comunicata a stretto giro di posta dai siti d’informazione locali. Poco più tardi è giunta anche la conferma da parte della Lidl con una comunicazione ufficiale in cui si legge: “Lidl Italia conferma che nel tardo pomeriggio, una quindicina di persone sono entrate nel nostro punto vendita di Palermo di via della Regione Siciliana con l’intenzione di non pagare la spesa appena effettuata. Sono state quindi chiamate le forze dell’ordine che sono prontamente intervenute a garanzia della sicurezza e salvaguardia dell’incolumità sia dei nostri collaboratori che dei clienti presenti in quel momento in punto vendita. Comprendiamo il difficile momento che l’intero Paese sta vivendo e ringraziamo le autorità per il pronto intervento odierno”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!