Piazza Pulita, Formigli mostra a Salvini quando chiedeva di riaprire tutto. Il leader della Lega: “Ho sbagliato io, ha sbagliato Conte”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:22

Proprio ieri scrivevamo, in un articolo dedicato alle parole di Burioni del due febbraio:

“Il web non dimentica, si diceva.

Con il tempo, in realtà, ci siamo resi conto che il web tende facilmente a dimenticare tant’è vero che moltissimi politici sono stati capaci di dire tutto e il contrario di tutto nell’arco di ben poco tempo (si pensi alle posizioni cangianti di Salvini merito all’apertura / chiusura del paese o alle cifre da richiedere all’Europa per far fronte ai problemi economici del Paese dinnanzi al lockdown)”.

E proprio ieri sera Corrado Formigli, durante la puntata di ‘Piazza Pulita’, ha dimostrato – a differenza del web – di non dimenticare, mettendo l’ex vicepremier davanti alle sue parole di circa un mese prima.

Vediamo di seguito lo spezzone in questione

Matteo Salvini – che ha poi cancellato il video dai suoi profili social – ha così risposto (accennando ad un minimo di autocritica, ma attribuendo poi le colpe della “dichirazione scientificamente sbagliata” a aterzi): “Mi scusi… mi scusi… lei troverà sicuramente le dichiarazioni ma non mi interessa il processo… era evidentemente una dichiarazione scientificamente sbagliata questa, come era sbagliata quella del presidente del Consiglio che diceva ‘tutto sotto controllo’… Lei se lo ricorda? Lei in apertura di trasmissione mi ha chiesto ‘Conte è il suo presidente del consiglio?’ Sì. E quindi se il mio presidente del consiglio mi dice tutto sotto controllo, io ritengo che sia tutto sotto controllo, ho sbagliato io, ha sbagliato lui…

Formigli gli ha quindi fatto notare: “Però il 25 aveva chiuso la Lombardia Conte, due giorni prima di quel video, insieme a un pezzo dell’Emilia e delle Marche, lei invece ha fatto quel video lì, ha fatto una valutazione sbagliata…”.

Ma pare quasi impossibile ammette di essersi sbagliati, al giorno d’oggi.

E la riprova è arrivata nel momento in cui Formigli ha messo l’ex ministro dell’Interno davanti alla responsabilità di aver pubblicato un video su un virus prodotto in laboratorio dai cinesi che però nulla a che vedere con il covid-19

Perché non si può fare qualche volta una semplice autocritica?

D’altra parte, errare humanum est.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!