Coronavirus, a Napoli tamponi a domicilio: parte la task force di medici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:08

tamponi porta a portaUna vera e propria task force di medici per effettuare migliaia di tamponi a domicilio ai pazienti contagiati da Covid-19. Accade a Napoli: accerteranno la loro definitiva guarigione

Una vera e propria task force di medici volontari per effettuare tamponi a tappeto presso il domicilio dei napoletani. È stata organizzata dall’ASL Napoli 1 Centro che ha predisposto cinque unità mobili per muoversi nei diversi distretti sanitari di Base cittadini, a bordo delle quali saranno presenti i medici disponibili, dalle 8 alle 21 dal lunedì alla domenica, per recarsi nelle abitazioni di tutti i pazienti per i quali si sospetta un possibile contagio da coronavirus e sottoporli al tampone per accertarne l’eventuale positività al Covid-19. Si tratterà per lo più di quei pazienti che hanno concluso il periodo di quarantena e che devono essere nuovamente sottoposti ad un doppio tampone, a distanza di 24 ore per confermare che siano effettivamente guariti.

Attività di controllo e prevenzione porta a porta

Ma non solo perchè le cinque unità operative di prevenzione collettiva godranno dell’affiancamento di altri medici i quali avranno il compito di prendere parte ad un’attività sanitaria volta a mettere in campo una vera e propria battaglia contro il contagio, analizzando i cittadini che risultano positivi ed in quarantena per contatto stretto. Tali medici delle “Unità Speciali di Continuità Assistenziale”, si muoveranno agilmente in tutta la città per tale attività di prevenzione. Insomma Napoli è in prima linea, e così l’intera regione Campania, allo scopo di arginare la diffusione del contagio e cercare di azzerare nel più breve tempo possibile i casi positivi in città.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!