Giornata mondiale per la consapevolezza sull’endometriosi, una malattia ancora “poco conosciuta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:45

endometriosi giornata mondiale Una giornata mondiale che mette in luce una malattia su cui troppo spesso non viene veicolata un’informazione adeguata. 

Stiamo parlando della endometriosi, una patologia che in Italia colpisce tre milioni di donne, come ha ricordato il presidente del Consiglio Regionale del Piemonte, Stefano Allasia, al “Quotidiano Piemontese”.

Ma in cosa consiste l’endometriosi? Di fatto è l’individuazione della presenza anomala di cellule endometriali (appartenenti quindi al tessuto che riveste la parete interna dell’utero, ndr) in organi differenti dall’utero stesso, come ad esempio le ovaie, la vagina e l’intestino.

La giornata mondiale per la consapevolezza sull’endometriosi è nata 4 anni fa negli USA con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni su una malattia fortemente invalidante e ancora troppo poco conosciuta.

“L’endometriosi è causa del 30/40% dei casi di infertilità femminile”

Nel 2020 la giornata mondiale per la consapevolezza sull’endometriosi è stata calendarizzata per oggi, sabato 28 marzo, e il presidente Allasia ha voluto ricordare quanto sia importante cominciare a diffondere un’informazione sempre più dettagliata su questa patologia che “è causa del 30/40% dei casi di infertilità femminile”.

Una malattia, come sottolineato dal presidente del Consiglio Regionale piemontese, che ha un impatto personale e sociale molto alto, “sia in termini di riduzione della qualità della vita di coloro che ne sono colpite, sia in termini di costi diretti e indiretti”.

“Nel 2017 la Regione Piemonte si è dotata di uno strumento legislativo per aiutare le donne a far fronte all’endometriosi – ha aggiunto Allasia – che colpisce le donne in età riproduttiva e risulta tanto diffusa quanto difficile da diagnosticare”.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!