Coronavirus, nasce una nuova teoria della cospirazione: il blocco totale darebbe vita al Nuovo Ordine Mondiale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:17

Le rigide regole imposte da moltissimi paesi nel Mondo stanno alimentando la paura di chi ritiene che tali blocchi diventeranno la normalità 

Il coronavirus sta cambiando la vita di miliardi e miliardi di persone, la cui quotidianità, dopo questo evento, sarà inevitabilmente segnata a lungo termine. La diffusione su scala mondiale mondiale del Covid-19 ha fatto sì che moltissime nazioni adottassero misure fortemente restrittive della libertà individuale con il fine di contenere il contagio. Queste decisioni hanno dato libero sfogo alla fantasia di molte persone, e in particolare ai teorici della cospirazione che in questo periodo storico stanno elaborando bizzarre ipotesi di ogni natura.

I governi sfrutteranno il virus per esercitare maggiore controllo

Fra i cospirazionisti, ultimamente, sta dilagando un’ipotesi secondo la quale i governi, sfruttando il pretesto dell’adozione di misure restrittive per il virus, eserciteranno un maggiore controllo sulla società, continuando a limitare la libertà personale anche in condizioni di normalità. A farsi portavoce di questa idea è Albert Fox Cahn, direttore esecutivo del Surveillance Technology Oversight Project, che ritiene che i governi rinunceranno difficilmente all’utilizzo di questi nuovi poteri acquisiti in condizioni straordinarie. Secondo Cahn “Non abbiamo assolutamente motivo di credere che gli enti governativi desiderosi di espandere il loro potere in risposta a Covid-19 saranno disposti a vedere finire quelle autorità una volta che il virus sarà stato debellato”.

Lo sfruttamento dell’emergenza da parte delle aziende online 

Secondo il sito web cospirazionista Vigilant Citizen il virus cambierà per sempre il modo di vedere l’economia ed il modo in cui facciamo attualmente affari su scala mondiale. Secondo un articolo riportato sul sito, a giovare di questa situazione saranno le mega-corporazioni, le quali andranno a sostituirsi alle piccole-medie imprese che “lotteranno e moriranno, mentre entità gigantesche prospereranno, trasformandosi in centri di distribuzione monolitici per beni essenziali”. Al di là delle cospirazioni, effettivamente, le uniche aziende ad avere beneficio economico da questa emergenza sono le grandi catene di distribuzione online. Esempio emblematico è Amazon, il quale sta assumendo in questo periodo più di 100 mila unità a tempo pieno e part-time per gestire l’enorme aumento della domanda.

Per i cospirazionisti ci attende una società orwelliana

Nel sito sopra menzionato le teorie cospirazioniste che prevedono una società in pieno stile orwelliano sono avallate attraverso l’analisi di una serie di misure fortemente restrittive per la libertà adottate in alcuni Stati. Fra queste, secondo il sito, in alcune nazioni (come ad esempio in Corea del Sud, Israele e Singapore) molte persone sono controllate, assieme al proprio stato di salute, attraverso i propri telefoni cellulari; in Cina hanno aumentato il numero il telecamere a circuito chiuso ed in India le persone che violano le regole di restrizione sociale vengono manganellate dalla polizia. In sostanza, quindi, per i cospirazionisti sarà difficile che i governi abbandonino i poteri acquisiti in “tempo di guerra” una volta che si ritornerà in una condizione di pace e normalità.

Leggi anche -> I dipendenti Amazon italiani lanciano una petizione: “Vogliamo protezioni contro il coronavirus”

Leggi anche -> Coronavirus, la teoria complottistica della Cina: “Il virus portato a Wuhan dagli atleti militari degli USA”

Leggi anche -> Israele e le strane morti dei pipistrelli: il caso (che ricorda una profezia biblica) scatena i complottisti

Leggi anche -> Il Coronavirus è un’arma biologica creata dagli USA? La fake news spopola in Russia e Iran

Leggi anche -> Sylvia Browne aveva previsto il coronavirus? I dubbi sulla sua profezia

Leggi anche -> Coronavirus, uno studio smentirebbe la sua origine naturale: nato da una ricerca in laboratorio

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!