Tragedie ai tempi del coronavirus: 41enne trovata morta in casa dal fratello, 54enne suicida perché positivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:26

tragedie coronavirus - positivo al virus si uccide

Coronavirus, un uomo positivo al tampone si è suicidato dopo la scoperta. Davanti la casa ha lasciato due foglietti con su scritto: “chiamate il 118, non entrate perchè è contaminato”.

Un uomo di 54 anni di Villaguattera di Rubano, nel Padovano, si è soffocato con un sacchetto di cellophane in testa. L’uomo aveva appena scoperto di essere positivo al coronavirus.

La triste vicenda risale a sabato mattina ma è stata resa nota solo oggi. La famiglia del fratello, residente nella villetta a fianco a quella dell’uomo, a trovato due biglietti davanti all’ingresso. La scritta diceva: “Chiamate il 118, non entrate perchè è contaminato”.

Brescia, trovata morta in casa una donna di 41 anni

Triste storia anche da Castelverde, in provincia di Cremona, dove Valeria è stata trovata morta nel suo appartamento. La donna aveva solo 41 anni e da qualche giorno aveva febbre e tosse insistente, per questo si era messa in autoisolamento con il sospetto che potesse essere stata contagiata.

Il fratello è passato presso l’abitazione della donna per chiedere se aveva bisogno di qualcosa, ma ha trovato la sorella priva di vita. Ora si attende il risultato autoptico per chiarire i motivi del decesso. Le notizie sono state riportate da il Messaggero.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, un’altra vittima senza patologie pregresse: Anna Maria è morta a 53 anni

Potrebbe interessarti anche: Deceduta a Modica la donna di 73 anni accusata dal sindaco di aver viaggiato nonostante i sintomi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!