Il Codacons attacca Pallaria (Protezione Civile Calabria) e chiede la sua rimozione: “Abbiamo assistito alla denigrazione dei calabresi”

Il Codacons ha chiesto la rimozione del dirigente della Protezione Civile calabrese, Pallaria: “Ieri abbiamo assistito alla denigrazione dei calabresi per bocca di un dirigente generale”. Pallaria aveva dichiarato a ‘Report’ di non sapere cosa fossero i ventilatori, strumenti indispensabili nell’emergenza coronavirus.

Il Codacons, l’associazione a tutela dei consumatori, ha chiesto la rimozione del dirigente della Protezione Civile della Calabria, Domenico Pallaria. Questa richiesta si è avuta dopo aver assistito ad alcune dichiarazioni di Pallaria nel corso della trasmissione ‘Report’.

Questa la nota del Codacons: “Durante la trasmissione televisiva “Report” andata in onda su Rai 3, l’uomo che guida la ‘task force’ in Calabria, ha dichiarato – sfoggiando un rassicurante sorriso ed elencando tutti i suoi numerosi incarichi – di non sapere cosa diavolo siano questi benedetti ventilatori”.

Il Codacons contro Pallaria: “Ieri abbiamo assistito alla denigrazione dei calabresi per bocca di un dirigente generale”

Queste le parole di Pallaria a ‘Report’, che hanno scandalizzato e fatto reagire il Codacons: “I ventilatori per la respirazione assistita? Non so neppure cosa siano”.

Questo l’attacco del Codacons a Pallaria: “Se non ci trovassimo dinanzi un dramma di proporzioni epocali, la situazione apparirebbe perfino comica. Ieri abbiamo assistito alla denigrazione dei calabresi per bocca di un dirigente generale. Ieri abbiamo compreso che alla giuda della Protezione Civile e della task force per fronteggiare l’emergenza c’è un potentissimo burocrate che, sorridendo, ha sciorinato tutta l’improvvisazione con cui si affronta una pandemia in Calabria. Grottesco. Chi aveva ancora dubbi, ieri, ha dovuto prendere atto come la Regione Calabria sia totalmente incapace di gestire quanto accade”.