Cura per il coronavirus, un esperimento sembra “estremamente efficace”. Ma serve tempo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:28

cura coronavirus esperimentoI migliori scienziati cinesi affermano di aver trovato un modo “estremamente efficace” per bloccare l’ingresso del coronavirus nelle cellule.

Questi anticorpi così efficaci potrebbero rivelarsi molto utili nel trattamento o nella prevenzione dal Covid-19.

Attualmente, non esiste una cura comprovata per la malattia, che è iniziata in Cina e si è diffusa rapidamente in tutto il mondo, arrivando ad uccidere 42.000 persone e infettandone oltre 850.000.

Zhang Linqi, della Tsinghua University di Pechino, ha dichiarato che un farmaco prodotto con anticorpi come quelli scoperti dal suo team potrebbe essere usato in modo efficace.

All’inizio di gennaio, il team di Zhang e un gruppo del People’s Hospital di Shenzhen hanno iniziato ad analizzare gli anticorpi del sangue prelevati da pazienti che erano stati contagiati dal COVID-19.

Gli scienziati hanno isolato 206 anticorpi che hanno mostrato quella che viene descritta come una capacità “forte” di legarsi con le proteine ​​da parte del coronavirus.

Gli scienziati sperano di poterli testare sull’uomo entro sei mesi

Gli esperti hanno poi condotto un altro test per vedere se potevano effettivamente impedire al virus di entrare nelle cellule, come riportato dal Daily Star Online.

Tra i primi 20 anticorpi testati, quattro sono stati in grado di bloccare l’ingresso virale: due di questi sono stati “estremamente bravi” a farlo, a detta di Zhang.

Il team è ora concentrato sull’identificazione degli anticorpi più potenti e sulla possibilità di combinarli per mitigare il rischio della nuova mutazione del coronavirus. Se tutto andrà per il verso giusto, gli sviluppatori potrebbero produrli in serie per i test, prima sugli animali e infine sugli umani.

Zhang, che ha pubblicato i risultati online, spera che gli anticorpi possano essere testati sull’uomo entro sei mesi.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!