Coronavirus, parte la caccia all’orso: ecco di cosa si tratta – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:05

Durante l’emergenza Coronavirus è partita la caccia all’orso, ecco perché la gente posiziona orsetti di peluche sui davanzali delle finestre

Nel mondo, sui davanzali di molte finestre, la gente sta mettendo degli orsetti di peluche che guardano fuori. L’iniziativa viene chiamata caccia all’orso, ha anche un hashtag #bearhunt.

Tale iniziativa è stata pensata per manifestare sostegno a Michael Rosen, scrittore di libri per bambini. Lo scrittore si trova ricoverato in terapia intensiva, si sospetta che abbia contratto il Coronavirus.

Nel 1989 ha scritto We’re going on a bear hunt (A caccia dell’orso) ed è per questo che per stargli metaforicamente accanto la gente sta mettendo l’orsetto sui davanzali delle finestre.

Lo scopo della caccia agli orsi è anche quello di trovare gli angolini più nascosti per mettere i peluche e fare un po’ di compagnia ai più piccoli in questo delicato momento in cui sono bloccati a casa.

Stando a Guardian anche Jacinda Ardern, primo ministro neozelandese, ha posizionato un orsacchiotto alla finestra della Premier House a Wellington.

Sara Fonte

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!