Medico di base stroncato dal coronavirus a 61 anni: “Non uscite di casa, è l’unica arma che avete”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:41

coronavirus, deceduto medico di baseSui social chiedeva a tutti di non uscire di casa dopo aver annunciato la sua positività al coronavirus. Giovanni, medico di base, è morto pochi giorni dopo

Il coronavirus si è portato via un altro medico. Si tratta di Giovanni Tommasino, 61enne che lavorava come medico di base a Castellamare di Stabbia: era stato proprio lui ad annunciare la positività al Covid-19 dopo essersi sottoposto al tampone. Nel suo post, pubblicato su Facebook lo scorso 22 marzo, chiedeva a tutti di rimanere a casa per evitare il peggio.

Il messaggio con il quale il dottore confermava la sua positività al Covid-19

“Cari amici – scriveva Tommasino – in questi giorni mi sono state riferite tante voci sul mio conto, alcune da ridere , altre un tantinello cattive. Solo oggi posso rispondere, perché ho avuto la conferma della positività al tampone. Sono affetto da infezione da Coronavirus. Adesso sono ricoverato in attesa di trasferimento in una rianimazione. Spero di tornare presto tra voi. Non uscite, è l’unica arma che avete, non potete immaginare quanto è brutto. Io dovevo uscire per forza”. Il medico parlava così ai suoi amici sui social lo scorso 22 marzo. Purtroppo nelle ultime ore è arrivata la conferma del decesso di Tommasino che, fino a pochi giorni prima della scoperta della positività, aveva continuato a curare i suoi pazienti. In paese era molto conosciuto poichè aveva fatto anche l’assessore ed in tanti hanno voluto dedicare a lui e alla sua famiglia messaggi di cordoglio. Lascia moglie, figli e nipoti.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!