Coronavirus, Iss: “Meglio isolare cani e gatti dai proprietari infetti” – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30

L’Istituto superiore di Sanità ha fatto sapere che è meglio isolare cani e gatti dai proprietari che hanno contratto il Coronavirus

Gli animali domestici sono suscettibili a SARS-CoV-2, a farlo sapere è stato l’Istituto superiore di Sanità, Iss.

Gli animali posso essere contagiati, per questo è importante proteggerli da persone che hanno contratto il Coronavirus. L’Iss sul sito ha scritto: “Fino al 2 aprile sono solamente 4 i casi documentati: in ognuno di questi all’origine dell’infezione vi sarebbe la malattia dei loro proprietari affetti” dal virus.”

L’Istituto superiore della Sanità spiega che essendo un virus nuovo bisogna “intensificare gli sforzi per raccogliere ulteriori segnali dell’eventuale comparsa di malattia nei nostri animali da compagnia, evitando tuttavia di generare allarmi ingiustificati.”

Sul sito si legge poi: “Vivendo in ambienti a forte circolazione virale a causa della malattia dei loro proprietari, non è inatteso che anche gli animali possano, occasionalmente, contrarre l’infezione. Ma, nei casi osservati, gli animali sono stati incolpevoli “vittime”. Non esiste infatti alcuna evidenza che cani o gatti giochino un ruolo nella diffusione epidemica.”

Sara Fonte

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!