Caso Madeleine McCann: la tecnologia porta ad una svolta nelle indagini?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:38

Un ex detective potrebbe dare una svolta al caso di Madeleine McCann attraverso un equipe di “super-riconoscitori facciali” che stanno passando al setaccio gli scatti delle vacanze in Portogallo

Il caso di Madeleine McCann ha tenuto col fiato sospeso tutto il mondo, che da anni continua a seguire la terribile vicenda della scomparsa della piccola. A distanza di molto tempo potrebbe finalmente arrivare una svolta nelle indagini, grazie al lavoro del detective Mick Neville, che ha fondato nel 2012 il Central Forensic Image Team.

Un team di persone in grado di ricordare tutti i volti 

Oggi l’investigatore gestisce il Super Recogniser International, un gruppo di “super-riconoscitori facciali” in grado di ricordare fino all’ 80% dei volti visti. Un dono raro, che in combinazione con l’ausilio delle nuove tecnologie potrebbe portare ad individuare Madeleine e i suoi eventuali rapitori. Neville ha infatti affermato che Madeleine potrebbe essere identificata facendo ricorso alla tecnologia di riconoscimento facciale di facebook e trasmettendo le immagini alle sue nuove reclute.

Analizzare le foto per individuare sospetti nello sfondo

L’investigatore ritiene, inoltre, che un eventuale nuovo sospetto possa essere identificato analizzando le immagini della sventurata famiglia in quella famosa vacanza in Portogallo. Da qui la proposta del detective di analizzare nuovamente le ultime immagini dove compare Madeleine per effettuare un controllo incrociato con i bozzetti realizzati dalla polizia. Il team di “super-riconoscitori” potrebbe infatti essere in grado di individuare sospetti in agguato sullo sfondo delle foto. Nel 2016 la squadra del detective riuscì a rintracciare un ladro solo riconoscendo un logo presente sulla maglietta.

Come potrebbe essere Madeleine oggi

Più passano gli anni più le indagini diventano complesse. Maddie è cresciuta, e in tal senso risulta fondamentale l’ausilio della tecnologia per ricostruire quale potrebbe essere attualmente il volto della ragazza. Il mese scorso un esperto di riconoscimento facciale ha creato un’immagine aggiornata di Madeleine, facendo ricorso ad una particolare tecnologia avanzata in grado di tracciare le caratteristiche chiave del volto, come la forme delle guance, della bocca e della fronte. La ricostruzione del viso, realizzata dal professore Hassan Ugail della Bradford University, mostra come potrebbe apparire Maddie all’età di 16 anni. Come riportato da New Notizie in questo articolo, secondo una sensitiva spesso arruolata in indagini riguardanti persone scomparse, Madeleine McCann oggi potrebbe trovarsi in Germania, dove sta studiando per diventare un attrice o comunque per dedicarsi al mondo dell’arte. 

Leggi anche -> Sparizione di Madeleine McCann: secondo una sensitiva la ragazza sta studiando in Germania per diventare attrice

Leggi anche -> Madeleine McCann è “viva e vegeta” e si troverebbe in Germania. Le rivelazioni di una sensitiva

Leggi anche -> Caso Madeleine McCann, un assassino di bambini potrebbe essere coinvolto nella scomparsa?

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!