Uccidono e smembrano un uomo per staccargli il dito e accedere al suo conto: arrestata coppia di donne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:05

Arrestata coppia di amanti lesbiche

La coppia di  donne è stata arresata con l’accusa di aver ucciso e smembrato un uomo, sparpagliandone i resti.

Maria Malveira, 19 anni e la sua amante Mariana Fonseca, 21 anni, sono state arrestate con l’accusa di aver ucciso e averlo smembrato. Tutto allo scopo di tagliargli le dita nel tentativo di accedere al suo conto in banca per rubargli un eredità di £ 60.000.

L’uomo, Diogo Goncalves, dipendente di un albergo, è stato attirato  a un indirizzo con la promessa di una lap dance. Invece è stato legato a una sedia e strangolato.

L’orrendo omicidio è stato compiuto in Portogallo, in Algarve  e il corpo dell’uomo è stato fatto a pezzi con una spada e una mannaia. I pezzi sono stati scaricati in vari punti della città di Lagos. A darne notizia il Daily Star, che riporta l’ipotesi per cui la vittima e Malverita abbiano avuto una relazione segreta.

La polizia portoghese ritiene che il brutale omicidio sia stato compiuto tra il 20 marzo e il 25 marzo.

La polizia ha trovato la testa di Diogo a Tavira e il busto a un ora e mezzo di auto. Braccia e gambe devono ancora essere trovati.

Il motivo dell’omicidio secondo la polizia

La polizia portoghese ha affermato che le due donne hanno usato le dita dell’uomo per accedere ai suoi dati bancari presenti sul telefono e trasferire denaro dal suo conto bancario.

La coppia avrebbe prosciugato più di £ 60.000 dal suo conto bancario. L’uomo aveva avuto il denaro dopo che sua madre era stata investita nel luglio 2016.

In una dichiarazione, un portavoce della Policia Judiciaria ha dichiarato: “Il PJ ha identificato e arrestato due donne con l’accusa di un reato di omicidio e profanazione di un corpo. I crimini si sono verificati nella regione dell’Algarve tra il 20 e il 25 marzo. La vittima, un cittadino portoghese di 21 anni che viveva in Algarve, è stato smembrato e parti del suo corpo sono state rinvenute nelle zone di Sagres e Tavira.”

Le indagini hanno portato all’ottenimento di prove importanti che hanno permesso di risalire alle due colpevoli, che hanno rispettivamente 19 e 23 anni. Entrambe hanno precedenti penali e sono state condotte in carcere dopo essere comparse davanti al giudice in udienza.

Potrebbe interessarti anche: San Michele di Appiano, donna di 28 anni trovata morta nella notte. Fermato un uomo per omicidio

Potrebbe interessarti anche: Tragedia in casa: bimba di 3 anni ingoia delle pile, morta soffocata

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!