Coronavirus, anche una miss scende in campo per sconfiggere il virus

Miss Inghilterra Bhasha Mukherjee è voluta tornare ad ogni costo in patria per aiutare i colleghi a salvare i pazienti affetti da Coronavirus.

Lo scorso agosto Bhasha Mukherjee ha vinto la corona di Miss Inghilterra e qualche giorno dopo ha cominciato il suo praticantato come dottoressa al  Pilgrim Hospital di Boston (Lincolnshire). Dopo un primo periodo, la Miss ha dovuto interrompere i turni per adempiere agli obblighi correlati alla corona di Reginetta di bellezza. Nel suo caso si è trattato di portare aiuti umanitari in varie parti del mondo. A marzo la ragazza ha fatto ritorno in India (suo Paese d’origine), ma prima di poter partire è scoppiata l’epidemia di Covid-19 ed è rimasta bloccata.

Leggi anche ->Coronavirus, c’è chi vuole chiedere risarcimento alla Cina: l’ipotesi di una organizzazione britannica

In quei giorni difficile Bhasha leggeva le notizie provenienti dalla Gran Bretagna e al contempo i messaggi che i colleghi le mandavano dall’ospedale in cui lavora: “Ho cominciato a ricevere mail dal lavoro in cui mi chiedevano di tornare- spiega alla ‘CNN‘ – I miei colleghi mi scrivevano che stavano facendo turni di 13 ore, sette giorni a settimana. Inoltre dovevano fare anche i turni in notturna. Quando me l’hanno detto mi sono sentita terribilmente in colpa”.

Leggi anche ->Coronavirus, Istat tratteggia scenario da incubo: “Shock economico senza precedenti”

Miss scende in campo per sconfiggere il Coronavirus

Da quel momento in poi la bella dottoressa ha cominciato ad informarsi su come poteva aggirare il blocco aereo e tornare in Inghilterra per aiutare i colleghi in questo momento di estremo bisogno. Alla fine, grazie all’aiuto dell’Ambasciata, Bhasha è tornata a casa e al lavoro. Adesso Miss Inghilterra si sente carica e determinata ad aiutare i colleghi ed i pazienti a sconfiggere la malattia: “E’ stato incredibile il modo in cui il mondo intero ha omaggiato tutti i lavoratori chiave, voglio essere uno di quelli e so che posso essere d’aiuto. Non c’è miglior occasione per me di essere Miss Inghilterra ed aiutare la nazione nel momento del bisogno”.