Forza Nuova propone di violare la quarantena per una processione nella Domenica di Pasqua

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:33

In contrasto con i divieti dovuti alla quarantena, Forza Nuova propone ai suoi militanti di scendere in piazza a Pasqua.

Al momento non è facile dire se si tratti esclusivamente di una provocazione o di una manifestazione d’intenti, ma pare che Forza Nuova abbia intenzione di scendere in piazza durante la domenica di Pasqua. La violazione dei divieti imposti dal governo per salvaguardare la salute pubblica sarebbe compiuta per rivendicare il diritto di andare a Messa e quello di lavorare. Insomma per i militanti del partito di estrema destra la quarantena non è un modo per evitare che gli italiani rischino la vita, ma una specie di carcerazione.

Leggi anche ->Coronavirus, Istat tratteggia scenario da incubo: “Shock economico senza precedenti”

Lo si evince da quanto scritto sul post Facebook con il quale invita gli italiani a scendere in piazza domenica prossima. Sul volantino per la manifestazione, che vede campeggiare Gesù Cristo che risorge dalla morte, si legge: “Altra domenica agli arresti domiciliari, altra domenica di quarantena, altra domenica senza messa. Altra domenica surreale, senza futuro e senza Dio. Per questo lanciamo per la domenica di Pasqua una mobilitazione a Roma, una processione fino a piazza San Pietro, contro gli arresti di massa, contro la quarantena, contro i divieti. Una mobilitazione per la libertà, per tornare a lavorare, per tornare a Messa, per tornare a vivere”.

Leggi anche ->Coronavirus, coppia sudanese positiva in un edificio occupato da 800 persone: allarme nella capitale

Forza Nuova in piazza domenica? 

Ci si chiede quante persone possano aderire ad un simile proposito e ad una manifestazione che allo stato attuale delle cose è da ritenere priva di senso. La prima cosa di cui preoccuparsi in questo momento è la salute dei singoli e quella pubblica. Nessuno ha interesse a privarci della nostra libertà, del lavoro o della religiosità. Lo dimostra il finanziamento per le imprese approvato ieri, lo dimostra il fatto che persino la Chiesa Cattolica ha invitato i fedeli a rispettare le restrizioni e trovare nelle difficoltà lo stimolo spirituale per andare avanti e migliorarsi.

Qualora qualcuno dovesse davvero scendere in piazza domenica per la Pasqua, è probabile inoltre che la Polizia, informata preventivamente della manifestazione, intervenga per fare disperdere l’assembramento e far rispettare i divieti al momento necessari.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!