Bild, Conte senza mezzi termini: “Ammorbidimento regole di bilancio o faremo senza l’Europa”

Franceschini difende Conte

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha parlato al giornale tedesco Bild, parlando dell’emergenza coronavirus e sottolineando come è necessario che l’Europa venga incontro all’Italia – per non rischiare una rottura (che non converrebbe a nessuno): “Non dobbiamo arretrare rispetto a Cina e Usa che mettono al momento a disposizione il 13% del loro Pil. Io chiedo un ammorbidimento delle regole di bilancio. Altrimenti dobbiamo fare senza l’Europa e ognuno fa per sé. Non dobbiamo alla fine starcene lì con le mani incrociate: operazione riuscita, ma il paziente Europa è morto. La Germania non ha vantaggi se l’Europa sprofonda nella recessione. Dobbiamo sviluppare gli strumenti fiscali necessari. Non pretendiamo che la Germania e l’Olanda paghino i nostri debiti.. Ma vanno allentate le regole di politica fiscale”.

Il premier ha quindi proseguito, parlando anche delle misure prese dall’Italia per fronteggiare questo “nemico invisibile comune”: “La delusione non è mia, di Giuseppe Conte, la delusione è di tutti gli europei, anche dei cittadini tedeschi, ne sono convinto. La curva epidemiologica sta migliorando, le misure prese stanno dando i loro effetti positivi. Abbiamo un sistema sanitario molto efficiente ed articolato. ma è chiaro che un’emergenza così concentrata lo ha messo a dura prova, abbiamo reagito potenziando il sistema e stiamo creando 68 ospedali covid dedicati per evitare così che anche il personale medico possa essere esposto a soverchio pericolo. La Commissione Europea sta ora recitando un ruolo importante, in una battaglia comune. Le misure severe di Paesi come Italia e Spagna che deprimono le nostre economie e mettono a dura prova i tessuti socio-economici, e se anche gli altri Paesi europei non facessero altrettanto, potremmo essere esposti a contagi di ritorno pagando un inaccettabile doppio prezzo, tutti dobbiamo fronteggiar all’unisono questo nemico invisibile comune”.

Questo il video dell’intervento per intero, pubblicato stamattina dal premier sulla sua pagina su Facebook: