Coronavirus, nuovo omicidio-suicidio durante il lockdown: intera famiglia uccisa con un fucile a pompa

Un’intera famiglia chiusa in casa per il lockdown dovuto al Coronavirus è stata trovata morta: gli investigatori pensano si tratti di un omicidio-suicidio.

Con il passare dei giorni, sono sempre maggiori i casi di cronaca nera avvenuti durante il lockdown. Qualche giorno fa un pittore in pensione di 71 anni ha ucciso la moglie e successivamente si è tolto la vita. Secondo gli investigatori è possibile che l’uomo fosse preoccupato dalle conseguenze del lockdown ed abbia preso questa decisione estrema. Nella giornata di ieri, in Illinois, una coppia è stata trovata morta all’interno dell’appartamento. L’uomo e la donna sono stati trovati in due stanze differenti con ferite d’arma da fuoco alle tempie e due differenti armi accanto ai cadaveri. In questo caso si teme che il gesto estremo sia stato compiuto perché la coppia era terrorizzata dall’idea di aver contratto il virus.

Leggi anche ->Pensionato 71enne uccide la moglie e si toglie la vita: era preoccupato dalle conseguenze del lockdown

Un episodio simile si è verificato in Galles lo scorso fine settimana. La vittima in questo caso è un ragazzo di appena 15 anni, Kian Southway, il cui umore è cambiato repentinamente proprio dopo l’annuncio del lockdown. I genitori hanno raccontato che il figlio ripeteva ossessivamente di non vedere l’ora di poter tornare ad uscire e venerdì è stato trovato privo di vita nella sua camera.

Leggi anche ->Coronavirus, 15enne suicida a causa delle misure di distanziamento sociale

Intera famiglia uccisa con un fucile a pompa: si pensa ad un omicidio-suicidio

L’ultima devastante tragedia di questo periodo è emersa da Woodmancote (Inghilterra) e riguarda la morte di due coniugi e dei loro bambini. Robert Needham, Kelly Fitzgibbons ed le loro figlie Ava (4 anni) e Lexi (2 anni) sono stati trovati morti nel loro appartamento. Tutti loro avevano ferite da arma da fuoco ed in casa sono stati trovati un fucile a pompa ed una pistola. Gli investigatori ritengono che il padre, Robert, abbia ucciso la moglie e le due figlie prima di suicidarsi a sua volta. Ancora non sono chiari i motivi che potrebbero aver portato l’uomo a compiere un simile gesto.