Chiedono al fidanzato 18enne della figlia il rispetto del distanziamento sociale: lui li uccide

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:06

Uccide i genitori della sua ragazza a causa del distanziamento sociale

Un ragazzo ha ucciso i genitori della sua ragazza dopo una discussione sulla distanza sociale del coronavirus.

Un altro episodio di follia durante la quarantena: Khari Sanford, 18 anni, è accusato di aver ucciso i genitori della fidanzata che premevano per il rispetto del distanziamento sociale.

Le vittime sono la dott.ssa Beth Potter, 57 anni, e Robin Carre, 57 anni, dell’Arboretum dell’Università del Wisconsin il 31 marzo. Entrambi  sono stati trovati con ferite da arma da fuoco alla testa. Una morte definita dalle autorità “una brutale esecuzione. Gli inquirenti ipotizzano la premeditazione da parte dell’adolescente.

Da  si apprendere che la madre della giovane era affetta da malattie pregresse che la rendevano una figura a rischio.

Per questo insieme al marito hanno stabilito di applicare il distanziamento sociale nella loro casa. I due asolescenti hanno però ignorato le regole, e per questo la coppia ha preso per i giovani una casa in affitto. Nonostante ciò, durante il trasloco è scoppiata una lite in cui la figlia ha accudato la madre dicendo “non ti importa di me” e accusandola di non parlarle.

Anche motivi economici dietro l’omicidio della coppia

Gli investigatori hanno appreso anche che un compagno di classe ha sentito Sandford, l’omicida, parlare con la sua ragazza di “fare soldi”. Lo studente ha detto di aver sentito la figlia della vittima “dire a Khari Sanford che i suoi genitori avevano molto denaro e che erano ricchi”.

Secondo la polizia tutto è iniziato come una rapina, ma le autorità hanno affermato che sia Potter che Carre sono stati colpiti alla testa a distanza ravvicinata. Potter indossava il suo pigiama e Carre indossava solo le mutande, ed entrambi erano privi di calzature.

Parlando al telefono inoltre, il presunto assassino ha scoperto che una delle sue vittime era ancora viva. “Giuro di averli colpiti, come sono sopravvissuti” ha detto Sanford prima di dire a un suo amico al telefono di aver sparato alla coppia. Anche l’amico, Ali’jah Larrue, con il quale  Sanford ha affermato di essere stato durante gli omicidi è ora sotto custodia.

Potrebbe interessarti anche: Primo rapporto per due panda dopo 10 anni: ci voleva il Coronavirus per dar loro privacy

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!