Coronavirus, l’intelligence americana avvisò sul pericolo già a novembre: “Potrebbe trattarsi di un cataclisma”

L’emittente televisiva ‘Abc’ ha fatto emergere un rapporto segreto dell’intelligence americana stilato a novembre. Il rapporto metteva in guardia su una possibile allerta legata al coronavirus.

L’intelligence americana aveva già capito i rischi del coronavirus a novembre. Secondo l’emittente televisiva statunitense ‘Abc‘, i servizi segreti a stelle e strisce avevano già messo in guardia sui pericoli legati alla diffusione del virus che sta sconvolgendo il mondo.

Nel rapporto segreto, l’intelligence evidenziava come il contagio si stava diffondendo nella regione di Wuhan in Cina. Inoltre, sul rapporto vien fuori come il virus si sarebbe potuto propagare in modo molto facile fra la popolazione.

Coronavirus, il rapporto segreto dell’intelligence americana a novembre: “Potrebbe trattarsi di un cataclisma”

Dopo attente valutazioni, il rapporto segreto del ‘National Center for Medical Intelligence’ metteva in luce dell’assoluto problema che si sarebbe potuto scatenare in tutto il mondo: “Potrebbe trattarsi di un cataclisma”.