Italexit o Eurobond: cosa preferiscono davvero i tedeschi? Il sondaggio

In un sondaggio condiviso sul ‘Fatto Quotidiano’ emergono dei risultati interessanti sulle preferenze dei tedeschi riguardo l’Italexit e l’Eurobond.

Sono ormai settimane che va avanti il braccio di ferro tra l’Italia e l’Unione Europea sul utilizzo del Mes o degli Eurobond per contrastare gli effetti della crisi economica attuale. Per il nostro governo il Meccanismo Europeo di Stabilità non è uno strumento adatto per gestire l’attuale situazione d’emergenza, poiché una volta finita la crisi i Paesi che ne usufruiscono si potrebbero trovare nella situazione di dover sottostare alle clausole da esso imposte per rientrare nel debito minimo e abbassare lo spread. In sostanza, anche se si è deciso per l’accesso al Mes senza condizionalità, si teme che in futuro si paghino delle conseguenze economiche per una situazione che sfugge al controllo degli Stati.

Leggi anche ->Detenuti scavano fosse comuni per chi non può permettersi un funerale: immagini drammatiche dagli States

Per evitare una caso “Grecia 2“, dunque, il governo italiano chiede l’emissione di Eurobond. Ovvero dei titoli azionari garantiti da tutti gli stati presenti nell’eurozona. Con l’emissione di questi titoli i vari stati avrebbero maggiori fondi a disposizione senza rischiare di alzare i tassi di interesse e di fare schizzare in alto debito pubblico e spread. La proposta è appoggiata da 9 Paesi dell’eurozona, mentre vi si oppongono la Germania e gli altri Paesi nordici. La motivazione di tale opposizione sarebbe il malcontento dell’elettorato, legato alle conseguenze economiche che l’emissione di questi titoli avrebbero sull’economia del singolo stato.

Leggi anche ->PD propone un contributo di solidarietà dai redditi alti: “Classi dirigenti chiamate a contribuire”

Italexit, i tedeschi sono davvero sfavorevoli agli Eurobond?

Il direttore del Max Planck Institute di Colonia, Lucio Baccaro, si è chiesto se i cittadini tedeschi siano realmente così contrari al sostegno all’Italia. Per ottenere una risposta attendibile ha quindi condotto un sondaggio insieme ai colleghi Björn Bremer ed Erik Neimanns su 4.500 candidati. I risultati di questo sondaggio pare dimostrino che l’opposizione del popolo tedesco sia sopravvalutata dai loro politici.

Lo stesso Baccaro ha spiegato in maniera dettagliata i risultati in un articolo condiviso sulle pagine del ‘Fatto Quotidiano’. In sostanza sono state date differenti informazioni a vari gruppi di intervistati. Ad alcuni è stato detto che la decisione dell’Italia di aumentare il debito è dovuta all’emergenza sanitaria. Ad altri che l’Italexit causerebbe un crollo economico, mettendo a rischio l’export tedesco. Ad un terzo gruppo che se la Germania dovesse accettare gli Eurobond l’economia interna ne risentirebbe. Gli intervistati dovevano dunque rispondere con una scelta secca tra: La Germania accetta e l’Italia rimane oppure non accetta e l’Italia esce.

Lo studioso spiega che se si considera solamente il dato base, ovvero la difficoltà economica interna con l’Emissione degli Eurobond, poco più del 50% dei tedeschi preferirebbe evitare l’Italexit. Aggiungendo il danno economico prodotto dall’uscita dell’Italia dall’Euro la maggioranza diventa assoluta. Infine aggiungendo anche i danni causati dalla crisi sanitaria si arriva ad 60%. Con tutte le informazioni in mano, dunque, solo il 35% degli intervistati sceglierebbe l’uscita dell’Italia.