Coronavirus, Villani conferma: “Il vaccino arriverà in tempi record”

Il presidente della Società italiana di pediatria ha confermato che i tempi per arrivare alla commercializzazione del vaccino contro il Covid-19 saranno estremamente ridotti

Si lavora senza sosta per riuscire a produrre un vaccino in grado di debellare il coronavirus e l’annuncio del presidente della Società italiana di pediatria Alberto Villani ha portato un certo ottimismo in una giornata ancora una volta caratterizzata da un numero troppo alto di decessi e contagi. Presente alla consueta conferenza stampa della Protezione Civile, nel corso della quale viene fornito ai giornalisti il bollettino quotidiano di vittime, contagiati e ricoveri in ospedale, Villani ha parlato di “tempi record” per arrivare ad un vaccino. Normalmente, ha sottolineato, per “arrivare alla commercializzazione di un vaccino il tempo medio è di 2-3 anni. In quest’occasione penso che i tempi saranno molto molto più brevi, sicuramente non saranno quelli abituali che si hanno per un vaccino”.

Dodici diversi farmaci sperimentali in fase di valutazione

Aggiungendo poi che “il vaccino contro il virus sta facendo un percorso che è a tempi di record. Credo si possa essere fiduciosi per ottenere qualcosa in tempi straordinariamente rapidi e questo ci conforta molto. Ma è anche l’occasione per ribadire che il percorso vaccinale di ogni bambino può e deve essere garantito e continuato, a maggior ragione in questo periodo”. La ricerca non si ferma tanto che ad oggi l’Agenzia europea per il Farmaco sta valutando ben dodici vaccini sperimentali realizzati proprio con l’intento di contrastare il Covid-19. La ricerca inoltre non si ferma all’Europa ma prosegue anche nel resto del mondo con l’obiettivo di arrivare il prima possibile ad una cura farmacologica per guarire dal pericoloso virus.