Coronavirus, il lockdown soft di Zaia per il Veneto tra jogging e grigliate casalinghe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:12

Zaia, ordinanza in Veneto per lockdown soft

In Veneto il governatore Luca Zaia presenta un decreto soft del lock-down, in vigore dal 14 Aprile fino al 3 Maggio.

Il decreto soft del governatore Zaia ha presentato un decreto borderline su quanto è consentito da quello nazionale. Sostituisce i 200 metri di distanza massima concessi per la camminata con il concetto di “pertinenza” e permette le grigliate del 25 aprile e del 1 maggio ma soltanto nelle proprietà private e con i familiari. La famose librerie saranno invece aperte solo due giorni a settimana. Per tutti l’obbligo di guanti e mascherine oppure gel disinfettante.

Zaia confessa di essere preoccupato per questa fase di transizione in cui è “indispensabile non abbassare la guardia”.

Il governatore sottolinea i numeri dell’emergenza in Veneto: 1427 ricoverati (di cui 245 n terapia intensiva) e 779 morti, come riportato da La Repubblica.

Il rischio che le misure vengano male interpretate

“Tra una settimana vedremo se questi numeri saranno cresciuti o meno. Per farcela è indispensabile il buon senso di tutti noi” aggiunge Luca Zaia, per cui questo decreto sappresenta un atto di fiducia, che apre anche il permesso di uscire per dare assistenza al parto. Raccomanda però buonsenso da parte di tutti.

Certo c’è il rischio che le persone considerino questa apertura come un abbassamento del livello di guardia. Oppure che si crei confusione per quanto riguarda le giornate del 25 aprile e del 1 maggio.

Il governatore ha infatti concesso, in occasione di queste festività, pic-nic e grigliate all’aperto solo nel giardino di casa e per il singolo nucleo familiare. “Nessun barbeque all’aperto o con gli amici”, precisa Zaia, che nell’ordinanza si riferisce alla  “proprietà privata” senza indicare il criterio della residenza, con un permesso che potrebbe tradursi in un esodo nelle  seconde case. Importante il divieto di uscire da casa con una temperatura corporea superiore a 37,5.

Vietati anche i mercati all’aperto che non prevedano la perimetrazione con apposite corsie e vigilanza. Raddoppia invece il distanziamento sociale, da tenere sia nei luoghi chiusi ma anche all’aperto che passa da uno a due metri.

Potrebbe interessarti: Corteo funebre al funerale del boss, a Messina divampa la polemica: “Possibile non sia passata una volante?”

Potrebbe interessarti: Deputata beccata dalla polizia mentre cercava la fuga per la Pasquetta: “Mi sposto per lavoro”

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!