Omicidio nel Mantovano: morto un uomo indiano di 43 anni. Arrestata una coppia

Kumar Rajiv, uomo di 43 anni residente nel mantovano, è stato trovato morto nella sua abitazione. Si teme che sia stato ucciso e per questo gli inquirenti hanno tratto in arresto due persone

Kumar Rajiv, 43enne di origini indiane che si trovava in Italia con documenti regolari, è stato trovato morto. È successo ieri, nella giornata di Pasqua, nell’abitazione del defunto: un appartamento sito in Via Filzi, località Motteggiana (Villa Saviola, Mantova). Le condizioni del corpo dell’uomo- che presentava ferite causate da un corpo contundente– ha subito indirizzato gli inquirenti verso la pista della morte per omicidio. Stamattina, come ci racconta la Gazzetta di Mantova,  i Carabinieri hanno effettuato i primi arresti.

Omicidio a Villa Saviola (Mantova), la vittima  il 43enne Kumar Rajiv

Domenica di Pasqua tragica in località Villa Saviola, nel mantovano. Qui un uomo di origini indiane di nome Kumar Rajiv (43 anni), un operaio già noto alle Forze dell’Ordine per reati legati al mondo degli stupefacenti, è stato trovato morto all’interno della sua abitazione.

Ecco i fatti così come si sarebbero svolti. Nel pomeriggio di ieri alcune persone residenti a Motteggiana si sono allarmate perché hanno visto del fumo provenire dall’abitazione in cui viveva il 43enne e così hanno allertato i Vigili del Fuoco. I pompieri, arrivati sul posto, sono entrati in casa e hanno rinvenuto il corpo senza vita dell’uomo. In Via Filzi sono successivamente arrivati i Carabinieri, il cui intervento è stato sollecitato proprio dai Vigili del Fuoco.

Il primo esame effettuato sul corpo dal medico legale ha stabilito che Kumar Rajiv sarebbe morto a causa di una ferita rimediata alla testa. I passi successivi compiuti dai militari sono stati quelli di interrogare i vicini di casa del 43enne. Da questi colloqui è emerso che pochi giorni fa si era verificato un litigio tra la vittima e un vicino suo connazionale.

Omicidio a Villa Saviola (Mantova), gli arresti di questa mattina: i Carabinieri hanno fermato una coppia

Poche ore fa, quindi nel corso di questa mattina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Mantova hanno tratto in arresto due persone: si tratta di un uomo e di una donna, sposati tra loro, di origini indiane. I due sono vicini di casa di Kumar Rajiv.

Sulla coppia in questione ci sono pesanti indizi per concorso in omicidio volontario premeditato. Le testimonianze e le prove raccolte hanno portato a una ricostruzione della dinamica dei fatti: pare che la vittima fosse violenta e perpetrasse dei comportamenti vessatori nei confronti di questi due vicini. I due sospettati sono stati tradotti in carcere.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti su questa vicenda.

Maria Mento