Pasqua 2020, a Palermo grigliate sui tetti e botti. Messo in fuga un elicottero della Polizia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:06

Per festeggiare la Pasqua, a Palermo è stata organizzata una grigliata clandestina sul tetto di un palazzo che si trova in località Sperone. La Polizia è intervenuta ma è stata messa in fuga

Una grigliata illegale organizzata sul tetto di un palazzo. Succede a Palermo, in località Sperone: ieri, per festeggiare la Pasqua, diversi giovani si sono riuniti clandestinamente sulla terrazza di uno stabile per pranzare in compagnia.

La Polizia è intervenuta con un suo elicottero ma l’intervento delle Forze dell’Ordine non è andato a buon fine perché i botti sparati dalle persone che si trovavano sul tetto hanno messo in fuga il mezzo. Ce ne parla Enrico Mingori in un articolo scritto per TPI.

A Palermo botti contro elicottero della Polizia, la grigliata clandestina in terrazza e lo sparo: ci sono dei video

Hanno organizzato una grigliata sulla terrazza di un palazzo, violando le restrizioni imposte dal Governo, e poi hanno messo in fuga un elicottero della Polizia, avvicinatosi per intimare loro lo stop. Ad avere la peggio (ma solo momentaneamente, come ora vedremo) sono stati gli agenti, costretti ad allontanarsi a causa dei botti sparati per  impedire un ulteriore avvicinamento del loro mezzo.

Questa la scena che sta rimbalzando da una testata giornalistica a un’altra grazie a dei video- girati dagli stessi organizzatori della festa che testimoniano quanto successo ieri, per Pasqua, a Palermo.

Siamo a Sperone, un quartiere del capoluogo siciliano, e qui alcuni giovani avevano pensato di organizzare una festa clandestina per onorare la festività. L’evento pasquale, se così possiamo definirlo, è stato “rovinato” da una segnalazione ricevuta dagli agenti.

La Polizia, come spiega Mingori, è riuscita a fermare la riunione e a denunciare alcuni dei responsabili. All’arrivo degli uomini in divisa in diversi sono fuggiti, e adesso si sta cercando di risalire alle loro identità attraverso le immagini che sono a disposizione degli inquirenti.

Secondo quanto riportato sul portale del TGR Sicilia, non si contestano soltanto le violazioni delle regole contenute nei DPCM: pare che i botti sparati per mettere in fuga l’elicottero siano illegali. Pare, ancora, che sulla terrazza fossero presenti anche dei minorenni e questo significa che i genitori poterebbero rischiare di essere segnalati al Tribunale dei Minori.

A Palermo botti contro elicottero della Polizia, il grazio del sindaco Leoluca Orlando alle Forze dell’Ordine

Su questa vicenda ha voluto dire la sua anche Leoluca Orlando, il sindaco di Palermo, che ha spiegato come i video girati dai festeggianti abbiano agito come un boomerang, ritorcendoglisi contro.

Anche grazie ai video che loro stessi hanno stupidamente diffuso sarà più facile identificare questi incivili e incoscienti che hanno coinvolto in questa grave violazione anche numerosi minori, commettendo in un solo momento diversi reati. Non posso che esprimere gratitudine, che sono certo non essere solo mia ma di tutta la stragrande maggioranza dei palermitani e degli abitanti dello Sperone, alle forze dell’ordine che sono intervenute subito e in modo deciso“.

Il video che vi abbiamo proposto è quello pubblicato sulla pagina Facebook “Leoluca Orlando, sindaco di Palermo”.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!