Infermiera incinta contrae il Coronavirus e muore durante il parto: il neonato è salvo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30

Un’infermiera inglese di soli 28 anni affetta da Coronavirus è deceduta durante il cesareo d’emergenza effettuato per salvare il neonato.

Sin da quando l’emergenza sanitaria era cominciata, un giovane infermiera di 28 anni (il cui nome non viene riportato) ha dato anima e corpo per aiutare i colleghi a salvare i pazienti affetti da Covid-19. La giovane non si è tirata indietro nemmeno sapendo che in caso di infezione avrebbe potuto mettere a rischio la propria gravidanza. Un esempio di dedizione al lavoro e di coraggio, che i colleghi oggi celebrano e rimpiangono.

Leggi anche ->Infermiera di 20 anni si suicida: ha visto morire otto pazienti con il coronavirus

Secondo quanto riportato dal ‘Mirror‘, infatti, l’infermiera ha contratto il Coronavirus e le sue condizioni di salute si sono deteriorate rapidamente. Ricoverata in ospedale nella speranza che i sintomi non peggiorassero, ad un tratto è stata sottoposta ad un cesareo d’urgenza. Le difficoltà respiratorie, infatti, mettevano in serio pericolo la salute del suo piccolo. Purtroppo durante l’operazione i medici sono riusciti a salvare solamente il neonato.

Leggi anche ->Coronavirus, l’infermiera con il viso segnato dalla mascherina: “Stanca. Ma innamorata del mio lavoro”

Infermiera positiva muore durante il cesareo: “Era una splendida giovane donna”

La notizia del decesso della giovane infermiera ha colpito tutti i suoi colleghi. Questi la descrivono come “Una favolosa infermiera e un esempio del motivo per cui s’intraprende questo lavoro. Anche il direttore del reparto spende belle parole per l’operatrice che è deceduta, definendola: “Una meravigliosa giovane donna che ha dato un grandissimo contributo”. Per quanto riguarda il bambino si apprende semplicemente che è sopravvissuto al parto e che ora sta bene. Al momento non è chiaro se abbia o meno contratto il virus.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!