Terremoto nell’Avellinese, nuova scossa M 3.1: paura e gente in strada

scossa di terremoto ingvLa provincia di Avellino è stata interessata da una nuova scossa di terremoto di magnitudo 3.1 dopo quella di stamattina

Torna a tremare la terra in Alta Irpinia. Nella zona in mattinata è stato registrato un terremoto di magnitudo 3.3 mentre nel tardo pomeriggio i sismografi dell’Ingv hanno rilevato, più o meno nella stessa area epicentrale, un sisma leggermente più lieve ma pur sempre superficiale e per questo distintamente avvertito dalla popolazione. Il movimento tellurico ha raggiunto la magnitudo 3.1 della scala Richter e si è verificato alle 19.38. Come riportato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’epicentro è stato individuato nel comune di Nusco, in località Fiorentine.

Ipocentro del terremoto a 14 km, scossa superficiale

Gli altri comuni prossimi all’epicentro sono Bagnoli Irpino, Lioni, Cassano Irpino, Montella, Torella dei Lombardi, Sant’angelo dei Lombardi, Castelfranci, Rocca San Felice, Caposele, Montemarano, Teora, Villamaina, Calabritto, Castelvetere sul Calore, Morra De Sanctis, Guardia Lombardi, tutti in provincia di Avellino e a non più di 13 chilometri di distanza dall’area epicentrale. Tanta paura tra la popolazione, con decine di telefonate ai vigili del fuoco e decine di persone che, nonostante le misure restrittive per il coronavirus, si sono riversate in strada. Non è stato comunque rilevato alcun danno a cose o persone. L’ipocentro del sisma è stato localizzato a 14 km di profondità.