Coronavirus, presa di posizione della Von der Leyen: “L’Ue deve presentare una scusa sentita all’Italia”

Coronavirus, le scuse della Von der Leyen all’Italia: “Unione ora deve presentare una scusa sentita all’Italia”. Di Maio: “Importante atto di verità che fa bene all’Europa e alla nostra comunità”.

Parole di solidarietà verso l’Italia da parte di Ursula Von der Leyen. La presidente tedesca della Commissione Ue ha parlato dell’egoismo europeo verso il nostro Paese, registrato all’inizio della crisi sanitaria per il coronavirus. Secondo la Von der Leyen, l’Europa non si è mossa subito in aiuto dell’Italia, il Paese più colpito all’inizio dell’emergenza.

Queste le parole pronunciate da Ursula Von der Leyen nell’aula del Parlamento europeo: “È vero che molti erano assenti quando all’inizio della pandemia l’Italia ha avuto bisogno di aiuto. Ed è vero, l’Unione ora deve presentare una scusa sentita all’Italia, e lo fa. Ma le scuse valgono solo se si cambia comportamento. C’è voluto molto tempo perché tutti capissero che dobbiamo proteggerci a vicenda. Ma ora la Ue è il cuore pulsante della solidarietà, è in piedi per aiutare chi ha più bisogno”.

Von der Leyen: “Ue deve scusarsi con l’Italia”. Di Maio: “Importante atto di verità”

Non si è fatta attendere la replica del ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Facebook. Il leader pentastellato ha espresso soddisfazione per le parole pronunciate da Ursula Von der Leyen: “Un importante atto di verità che fa bene all’Europa e alla nostra comunità”.

Luigi Di Maio ha proseguito: “Adesso la Ue abbia il coraggio di difendere e tutelare tutti i popoli. Serve un’Europa più solidale. In corso c’è una delle trattative più importanti della nostra storia. Difendendo l’Italia, difendiamo anche l’integrità dell’Ue”.