Migranti, odio social dei sostenitori di Salvini contro una ragazza che li aveva difesi

Una ragazza che ha commentato un post di Matteo Salvini, scendendo in campo per difendere i migranti, si è vista sommergere dall’odio social dei sostenitori del leader della Lega

L’esperienza che stiamo vivendo, la paura di questo Coronavirus che ci ha portato via quelle solide certezze su cui fondavamo la nostra esistenza solo pochi mesi fa, ci sta rendendo davvero delle persone migliori? A quanto pare no. Si torna a parlare della vicenda della nave Alan Kurdi, la nave della Ong tedesca Sea Eye che ha soccorso 149 migranti nel Mediterraneo.

E l’odio social si affaccia di nuovo alla finestra: è successo nei commenti di un post pubblicato da Matteo Salvini su Twitter. Una ragazza che si è schierata in difesa dei migranti è stata pesantemente insultata e umiliata da chi non la pensa come lei.

Odio social contro una ragazza che aveva difeso i migranti, sul profilo Twitter di Salvini va in scena la gogna

Si torna a parlare di migranti e subito si torna a vomitare fiumi di odio sui social.

Succede a una giovane ragazza siciliana di 26 anni, che al post pubblicato sul profilo Twitter di Matteo Salvini ha voluto rispondere commentando: “149 persone, 149 ESSERI UMANI che hanno bisogno di aiuto”. La giovane è stata sommersa da risposte terribili, in cui addirittura le è stato augurato di ammalarsi di cancro. Poi ce ne sono altri, di commenti, e molti sono denigranti e a sfondo sessuale.

La vicenda di cui si parla è quella dei 149 migranti soccorsi dalla nave Alan Kurdi. Adesso, come riporta la Repubblica, saranno trasferiti a bordo del traghetto Rubattino di Tirrenia. La Croce Rossa si occuperà di sottoporli a tampone per scoprire l’eventuale presenza di persone positive al Covid-19.

Maria Mento