La Madonna di Giampilieri è tornata a piangere. Lacrime di sangue “per il coronavirus”

madonna giampilieri lacrime sangueLa Madonna di Giampilieri è tornata a piangere. 

Il fenomeno, che si verifica da oltre 30 anni, è stato confermato dalla signora Pina Micali, proprietaria dell’abitazione di Giampilieri Marina, in provincia di Messina, dove si trova la famosa statua della Vergine Maria che continua a dividere l’opinione pubblica.

La donna si è accorta che la statua della Madonna aveva il viso coperto da copiose lacrime di sangue. Stando a quanto affermato dalla signora Pina Micali, il pianto sanguinoso della madre di Cristo sarebbe dovuto alla grande sofferenza per ciò che sta accadendo nel mondo, con chiaro riferimento all’emergenza coronavirus.

“La Madonna piange lacrime di sangue per tutto quello che sta succedendo nel mondo e ci invita a pregare tanto”, ha detto Pina Micali alla Gazzetta del Sud.

Lacrime di sangue, l’opinione pubblica si divide

Anche stavolta, come accade ormai da oltre un trentennio, l’opinione pubblica si divide tra chi vede in quelle lacrime di sangue un segno soprannaturale e chi invece ritiene si tratti solo di una trovata. La Chiesa non ha mai riconosciuto ufficialmente il “miracolo”, ma non ha mai impedito alle persone di recarsi in pellegrinaggio nella cappella allestita nelle adiacenze dell’abitazione della signora Pina Micali.

Pellegrinaggio che oggi non è ovviamente possibile per via delle rigorose restrizioni a seguito della diffusione del contagio da coronavirus.