Scoperto grazie a una verifica dei dati un nuovo pianeta: è abitabile ed è grande come la terra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:27

Pianeta abitabile di dimensioni simili alla terra

Nelle zone oscure dello spazio gli astronomi hanno trovato un esopianeta “potenzialmente abitabile” di dimensioni simili alla Terra, che rendono la coincidenza ancora più eccezionale.

La scoperta è stata operata grazie al telescopio spaziale Kepler, dalla cui ulteriore analisi dei dati raccolti si è notato quello che, alla prima analisi dell’algoritmo informatico, non era stato segnalato come pianeta.

L’esopianeta è stato denominato Kepler-1649c, ed è distante 300 anni luce dalla Terra. Curiosamente è molto simile alla Terra per dimensioni e temperatura stimata.

Per Thomas Zurbuchen, amministratore associato della missione scientifica della Nasa a Washington, questa scoperta aumenta la speranza che ci sia “una seconda terra” tra le stelle. Come riportato da Metro.co.Uk, Zurbuchen afferma che i dati raccolti dalle missioni Keplero e dal TESS (sondaggi sull’esopianeta in transito) continueranno a produrre grandiosi scoperte. Grazie anche all’affinamento della capacità di cercare pianeti da parte della comunità scientifica.

Le caratteristiche di un pianeta abitabile

Zurbuchen ha spiegato come grazie all’acqua presente sulla superficie del pianeta ci sia la possibilità di vita aliena, ma è improbabile che potremo raggiungerlo, a causa dell’enorme distanza. Ma la scoperta della sua esistenza è comunque di enorme importanza perchè dimostra l’esistenza di pianeti con caratteristiche di abitabilità. L’idea è quindi che ci siano altri pianeti che aspettano solo di essere scoperti.

Il primo a pubblicare in merito è stato Andrew Vanderburg, ricercatore presso l’Università del Texas, che ha definito la scoperta “eccitante”. L’uomo ha raccontato che non avessero verificato i risultati analizzati dallìalgoritmo, il pianeta non sarebbe mai stato scoperto.

Potrebbe interessarti anche: Kepler e i pianeti “gemelli” della Terra

Potrebbe interessarti anche: “Asteroide monitorato dalla Nasa passerà “vicino” alla terra il 29 aprile ma “non c’è pericolo”

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!