Strage in Nuova Scotia, almeno 16 persone uccise nel corso di una sparatoria. Tra loro anche una poliziotta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42
L’agente Heidi Stevenson (AFP)

Un uomo di 51 anni, abbigliato come un poliziotto, ha ucciso 16 persone in Nuova Scotia (Canada) prima di essere a sua volta ucciso dagli agenti. Tra le vittime c’è anche una poliziotta

La regione della Nuova Scotia (Canada) è sotto shock per quanto accaduto poche ore fa. Un uomo di 51 anni, vestito da agente di Polizia, ha aperto il fuoco e ha ucciso 16 persone. Le Forze dell’Ordine hanno dato vita a una caccia all’uomo che ha portato a rintracciare il colpevole dopo 12 ore di ricerche. L’uomo è stato ucciso dagli agenti nel corso di un tentativo di arresto.

Questo episodio di folle violenza– dettato da motivazioni ancora sconosciute– è già passato alla storia come la peggiore sparatoria che si sia verificata in Canada nell’ultimo trentennio. Una delle 16 vittime perite per mano del killer era la poliziotta Heidi Stevenson, madre di 2 figli e per 23 anni al servizio della Royal Canadian Mounted Police (la Polizia a cavallo canadese). Di lei ci parla un resoconto curato dal tabloid inglese Metro.co.uk.

Strage in Nuova Scotia,tra le 16 vittime anche la poliziotta Heidi Stevenson

Gabriel Wortman è il nome dell’uomo di 51 anni che, prima di essere rintracciato e ucciso dalla Polizia, ha compiuto una strage in Canada. Il 51enne ha aperto il fuoco e ha ucciso 16 persone. È successo poche or fa in Nova Scotia, e più precisamente a Protapique. Siamo a circa 60 miglia di distanza da Halifax, il centro cittadino principale dell’omonima Contea.

Tra i nomi delle vittime cadute per mano sua figura anche quello di Heidi Stevenson, agente che per 23 anni ha servito nel corpo di Polizia a cavallo del Canada. La donna avrebbe tentato di rispondere al fuoco del killer, fino a rimanere ferita a morte. La notizia è stata data dal vice commissario Lee Bergerman:

Ciò che è accaduto durante la notte e fino a questa mattina è incomprensibile e molte famiglie stanno vivendo (il dolore per, ndr) la perdita di una persona cara. Inclusa la nostra famiglia Royal Canadian Mounted Police (RCMP). È con tremenda tristezza che condivido con voi la perdita del commissario Heidi Stevenson, una veterano che per 23 anni ha servito nel Corpo e che è  stata uccisa questa mattina, mentre rispondeva al fuoco“.

Strage in Nuova Scotia, la conferma dell’uccisione del killer

Gabriel Wortman, l’autore della strage, è rimasto ucciso durante l’azione che avrebbe dovuto portare alla sua cattura. Adesso, le Forze dell’Ordine canadesi stanno indagando su tutta questa vicenda per capire come effettivamente siano andate le cose. Sarà importantissimo capire cos’abbia spinto il 51enne ad agire: per il momento, infatti, non è stato accertato il movente che ha portato al compimento della strage.

Secondo quanto riportato da Metro.co.uk, un altro ufficiale sarebbe rimasto ferito. Si tratta di una persona che è stata soccorsa e trasportata in ospedale. Fortunatamente, non ha subito lesioni letali e si rimetterà.

Possibile che tra le 16 vittime, i cui corpi sono stati rinvenuti sia all’interno sia all’esterno di un’abitazione sita a Portapique, ci sia anche un insegnante (o almeno questa è la notizia che è stata battuta da un giornale locale). La conferma della morte del killer è arrivata per bocca di Christ Leather, il sovrintendente capo della RCMP. A quanto pare, il 51enne non solo indossava una divisa della Polizia ma guidava anche una macchina che era stata attrezzata per sembrare un incrociatore RCMP.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!