Chi è Joe Exotic, l’allevatore di felini protagonista della serie cult Tiger King

Cenni biografici su Joe Exotic, l’allevatore di felini, protagonista della serie cult Netflix “Tiger King”.

In America, ma ormai in tutto il mondo, sono pazzi di lui, Joe Exotic, personaggio controverso e protagonista di “Tiger King”, miniserie Netflix in sette episodi. Nella serie, diventata un vero e proprio cult, Joe collezionava e allevava grandi animali selvatici, specialmente tigri, in uno zoo dell’Oklahoma. Ecco, per voi, alcuni cenni biografici sull’allevatore di felini, attualmente in isolamento in una prigione del Texas per Coronavirus.

La biografia di Joe Exotic

Joe Exotic, al secolo Joseph Allen Schreibvogel, è nato a Garden City, nel Kansas, il 5 marzo 1963. Cresciuto in una fattoria, quando aveva cinque anni fu violentato da un ragazzo più grande. Lui e la sua famiglia si trasferirono in Texas, dove si unì al dipartimento di polizia di Eastvale. Vissuto in una famiglia che ha sempre definito “fredda”, da piccolo ha tentato il suicidio.

Ha svolto vari lavori, prima di aprire un negozio di animali con suo fratello Garold ad Arlington , in Texas, nel 1986. Nel 1997, dopo aver chiuso il primo negozio di animali e averne aperto uno vicino, entrò in conflitto con i funzionari di Arlington, per avere appeso simboli di orgoglio gay, come una bandiera degli Stati Uniti con strisce arcobaleno nelle vetrine dei negozi e ha accusato gli ispettori della città di omofobia e di aver preso di mira l’attività a causa del suo orientamento sessuale. Dopo la morte di suo fratello in un incidente d’auto nel 1997, ha deciso di vendere il negozio di animali ed ha comprato una fattoria dell’Oklahoma di 6,5 ettari con i suoi genitori. Due anni dopo la morte di suo fratello, la fattoria fu aperta come “Garold Wayne Exotic Animal Memorial Park”, come dedica a suo fratello. Due degli animali domestici di Garold furono i primi abitanti dello zoo.

Nel febbraio 1999, gli investigatori del benessere degli animali hanno scoperto un gran numero di emù trascurati a Red Oak , in Texas. Joe si è offerto volontario, per catturare gli animali e portarli nel suo parco Tuttavia, Schreibvogel, i volontari locali e la polizia di Red Oak furono rapidamente sopraffatti dal compito di smantellare gli uccelli grandi e veloci, molti dei quali morirono. Schreibvogel e un altro uomo ricorsero all’uccisione di emù con fucili da caccia e furono accusati di crudeltà sugli animali da parte della polizia. Tuttavia, poiché gli emù erano considerati bestiame , potevano essere legalmente uccisi umanamente in Texas e una grande giuria ha rifiutato di accusare Schreibvogel. La maggior parte degli uccelli sopravvissuti alla fine finì nei ranch del Texas.

Nel 2000, ha preso le sue prime tigri (due tigri abbandonate). Per nutrire il suo zoo crescente di grandi felini , prese cavalli che gli furono donati. Avrebbe sparato ai cavalli e li avrebbe nutriti interi con le tigri, i leoni e altri grandi felini. Per oltre 20 anni, è stato conosciuto come Joe Exotic. Nel corso degli anni, ha gestito spettacoli in tutto il paese dove ha permesso alle persone di accarezzare cuccioli di tigre. Ha anche messo in scena spettacoli nelle fiere e nei centri commerciali.

Nel 2006, lo zoo di G. W. è stato citato più volte dall’USDA per violazioni degli standard di Animal Welfare Act . Nel 2011, Carole Baskin, fondatrice del santuario di Big Cat Rescue in Florida, ha organizzato proteste contro il suo uso di cuccioli nei suoi spettacoli. Per vendicarsi, Joe ha usato il nome Big Cat Rescue e vari aspetti identificativi del marchio del santuario nel suo marketing. Baskin ha citato in giudizio Joe per violazione del marchio. All’indirizzo dell’attivista poi sono arrivate diverse minacce di morte tutte, firmate da Joe stesso. Quest’ultimo aveva girato anche un video e pubblicato sul Web, in cui sparava in testa a una bambola gonfiabile, che chiamava col nome di Carole e aveva creato a sua immagine e somiglianza. Nel 2017, Joe Exotic ha confessato a un agente dell’FBI sotto copertura che aveva assunto qualcuno per uccidere la sua nemica. Aveva offerto 3.000 dollari ad un uomo per uccidere Carole e aveva promesso di dargli altri soldi a omicidio avvenuto. Un mese dopo aveva cercato di assumere un altro killer, che però si è rivelato essere proprio l’agente dell’FBI. Da qui l’arresto e poi la condanna.

Joe Exotic è apertamente gay . Ha fatto riferimento a numerosi partner come i suoi mariti nonostante non fosse legalmente sposato. Il suo primo partner noto fu Brian Rhyne, che morì per complicazioni da HIV nel 2001. L’anno seguente, iniziò una relazione con J. C. Hartpence, un direttore di eventi che aiutò Joe Exotic con il suo spettacolo di animali in viaggio. A metà del 2003, John Finlay fu assunto come dipendente dello zoo di G. W., e nel giro di un mese aveva iniziato una relazione con Joe. A questo punto, il rapporto tra Joe Exotic e Hartpence si era deteriorato, a causa della dipendenza da droghe e alcol. Finì, infine, dopo che Joe minacciò di uccidere Hartpence e di alimentare i suoi resti con la più grande tigre dello zoo, e quando Hartpence svegliò Joe, mettendogli una pistola in testa, portando al suo arresto da parte delle autorità locali. Hartpence è stato, successivamente, condannato per molestie su minori e omicidio di primo grado. Il suo attuale marito è Dillon Passage.

Attualmente, Joe Exotic si trova in un carcere del Texas, in isolamento per Coronavirus.

Maria Rita Gagliardi