Falso cieco scoperto in giro mentre attraversava sulle strisce: disposto il sequestro dei beni per recuperare 350mila euro

Controlli coronavirus - scoperto falso cieco

Falso cieco scoperto dalla guardia della Compagnia di Este: circolava senza motivo durante la quarantena per le vie del paese.

Un pensionato di 66 anni è stato sanzionato dopo che i finanzieri della Compagnia di Este lo hanno fermato per le strade del paese. L’uomo passeggiava tranquillamente senza bastone ne occhiali, pur essendo dichiaratamente invalido civile. Tanto da percepire -indebitamente, su base di false dichiarazioni – la pensione di invalidità da oltre 13 anni.

Per giunta l’uomo stava violando la quarantena, muovendosi senza “comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o di motivi di salute” come riportato da Il Gazzettino.

L’uomo portava a spasso il suo cane di piccola taglia mentre attraversava la strada utilizzando le strisce pedonali e mostrando così vista e sicurezza perfette.

L’uomo era già stato notato

Il pensionato era sotto osservazione da parte della Guardia di Finanza atestina. Già notato in precedenza e ripreso in video mentre pedalava in bicicletta lungo una pista ciclabile di oltre 15 km, aveva attirato i sospetti delle autorità. Il percorso era impossibile per un non vedente, attraversando corsi d’acqua e strade. Inoltre era stato visto aggirarsi dentro l’Ospedale di Monselice addirittura prima di una visita medica oculistica. La Procura della Repubblica di Rovigo aveva avviato un indagine atta ad accertate l’handicap dichiarato dall’uomo.

L’uomo è stato denunciato per truffa aggravata ai danni dello Stato ed è stato disposto il sequestro dei beni per recuperare la pensione indebitamente percepita fin ora, dal valore di circa 350.000 euro.