L’ex playmate Ashley Mattingly suicida a 33 anni: trovato nel suo appartamento il suo corpo senza vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:13

Ashley Mattingly, già playmate di Playboy (era stata scelta come Miss Marzo nel 2011), è morta all’età di 33 anni.

Come riportato ieri sera dai tabloid britannici (a partire dal lancio della news da parte di TMZ), la coniglietta statunitense è stata trovata senza vita nella sua casa texana venerdì: secondo quanto riportato dai media la donna si sarebbe tolta la vita due giorni prima.

Ad allertare le forze del’ordine, un amico che non aveva avuto modo di mettersi in contatto con lei – nonostante i tentativi.

Accanto al corpo senza vita di Ashley, la polizia ha trovato un biglietto (immediatamente acquisito dalle forze dell’ordine per le indagini).

Suicdio Ashley Mattingly, nel suo passato problemi con alcol e sostanze

Secondo quanto dichiarato dalla famiglia a TMZ, Ashely si trovava a vivere in Texas da due anni, lottando per sconfiggere il demone dell’alcolismo.

Oltre a problemi con l’alcol, Ashley aveva avuto problemi in generale con l’abuso di sostanze.

Da poco aveva acquistato un cucciolo di golden retriever per combattere la solitudine ma nonostante ciò Ashley ha voluto farla finita.

In passato la modella era stata al centro delle cronache per essere stata vittima di violenze domestiche da parte dell’ex fidanzato Lane Garrison (tra i protagonisti della fortunata serie Prison Break) e per aver causato un incidente nel 2016 travolgendo quattro automobili mentre si trovava ubriaca alla guida del suo golf cart.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!