Mes, scontro aperto fra Salvini e Giorgetti all’interno della Lega. I due sarebbero venuti alle mani?

La Lega divisa sul Mes: è scontro aperto fra Salvini e Giorgetti, il numero 2 del Carroccio. L’ala moderata sarebbe favorevole all’attuazione del Mes.

La Lega non è solo Matteo Salvini. Il partito sta perdendo molti consensi in questo periodo. La linea “moderata”, guidata da Giorgetti, sarebbe favorevole al Mes proposto dall’Eurogruppo. Questa proposta aiuterebbe i Paesi membri dell’Ue nella spesa sanitaria pari al 2% del PIL.

Per Giancarlo Giorgetti, il numero 2 della Lega, l’attuazione del Mes proposto da Bruxelles e la sua versione venuta fuori dalla riunione dell’Eurogruppo sarebbe vantaggiosa e non pericolosa come la sua versione classica. Essa ha da sempre trovato l’ostacolo della Lega negli ultimi mesi, ma questa nuova versione convincerebbe Giorgetti.

Secondo ‘Dagospia’ (realtà certamente non anti leghista), Salvini e Giorgetti sarebbero venuti quasi alle mani nell’ultimo faccia a faccia.

Divisione all’interno della Lega sul Mes: scontro aperto fra Salvini e Giorgetti

Scontro aperto fra Salvini e Giorgetti su questo argomento. Sarebbe questo lo scoop riportato oggi da un retroscena di ‘Repubblica’.

Giorgetti fa parte della Lega che fa riferimento principalmente al governatore della regione Veneto Luca Zaia, a detta di tutti uno dei papabili a prendere il posto di Salvini come capo del partito.

Salvini, ospite al programma ‘Non è l’Arena’ di Giletti, ha commentato così le indiscrezioni di ‘Repubblica’: “Valgono meno dei Topolino che ho alle spalle”. Salvini, quindi, per il momento non accetta queste indiscrezioni e conferma l’intenzione della Lega di essere contro il Mes.