Coronavirus, il racconto della paziente: “Mi ha preso lo stomaco, esperienza terribile”

coronavirus stomaco Un paziente con coronavirus ha riferito che i suoi sintomi erano più simili ad un’intossicazione alimentare che all’influenza.

La dottoressa Fern Riddell, storica e autrice, ha trascorso più di 30 giorni a combattere il virus, lamentando dolori allo stomaco molto debilitanti invece dei soliti sintomi respiratori.

“Mi sento davvero fortunata a non avere avuto alcun sintomo respiratorio, i miei sono stati puramente gastrici, ma è stata comunque un’esperienza orribile”, ha raccontato Riddell su Twitter.

La donna che ha contratto il Covid-19 ha poi spiegato che le sue condizioni sono notevolmente peggiorate dopo 10 giorni. “Era come se fossi stata avvelenata. Dolori lancinanti in tutto il corpo, grave disidratazione (6 litri di acqua al giorno, ndr), nausea fortissima, diarrea terribile, estrema stanchezza. Ti senti davvero molto male. E’ veramente terrificante”.

“Sono ancora bloccata con problemi di stomaco”

“Negli ultimi giorni sono in grado di rimanere idratata e di non assumere nessuno degli altri medicinali, ma sono ancora bloccata con problemi di stomaco, 23 giorni dopo i primi sintomi”, le parole di Fern Riddell riportate dal Daily Star Online.

All’inizio di questo mese, un recente studio sulle persone che hanno contratto il coronavirus in Cina ha rivelato che andare in bagno più spesso potrebbe essere uno dei primi segnali di infezione da coronavirus.

Tra gli altri sintomi meno noti del coronavirus ci sono l’anosmia (improvvisa perdita dell’olfatto o del gusto), il dolore agli occhi e la sensazione di affaticamento mentale.