“Ci porti il Covid”: infermiera trova messaggio choc dei vicini nella cassetta della posta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:11

messaggio covid infermieraI vicini di casa di un’infermiera di un reparto di malattie infettive le hanno lasciato un terrificante biglietto: “Grazie per il Covid che tutti i giorni ci porti in corte”

Tornata a casa dopo una difficile giornata di lavoro nel reparto di malattie infettive dell’ospedale San Luca di Lucca, un’infermiera si è trovata a leggere un messaggio a dir poco agghiacciante lasciatole da alcuni vicini di casa. Lo ha trovato nella cassetta delle lettere della sua abitazione e quando lo ha letto è rimasta incredula e sconcertata: “Grazie per il Covid che tutti i giorni ci porti in corte – è quanto scritto nel breve ma terribile messaggio recapitatole con molta probabilità dai suoi vicini di casa – Ricordati che ci sono anziani e bambini. Grazie”. Parole scioccanti, considerato l’impegno che medici e infermieri stanno assicurando quotidianamente, senza interruzione, per salvare quante più vite possibili. Un fatto che il consigliere regionale del Pd Stefano Baccelli ha definito “vergognoso”. Aggiungendo: “Chi come l’infermiera con professionalità e dedizione, mettendo a rischio la propria salute e la propria vita, porta avanti ogni giorno nelle corsie dei nostri ospedali una dura battaglia per curare i pazienti affetti da Covid-19 andrebbe solo ringraziato e sostenuto in ogni modo possibile. Ferisce, invece, sapere che in questa emergenza sanitaria in cui tutti noi siamo esposti e coinvolti ci sia chi trova spazio e tempo per compiere azioni vili e vergognose come questa”.

La reazione della donna al messaggio dei vicini

La donna ha raccontato quanto le è successo a Il Corriere spiegando anche come si è sentita dopo la lettura del messaggio: “Quando l’ho letto è stato come una pugnalata alla schiena, mi sono sentita tradita, intimidita, trattata come gli untori. Da quanto ero depressa non mi sono neppure arrabbiata. Però, poi, ho deciso che era mio dovere fare qualcosa e ho chiamato i carabinieri”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!